Archivio Autore

30.05.2010 INCONTRI CULTURALI, AMBIENTALI E SPORTIVI

 

        I N C O N T R I   C U L T U R A L I  A M B I E N T A L I  E  S P O R T I V I

      “ LA BICICLETTA UN MEZZO IDEALE DI LOCOMOZIONE  PER UNA MIGLIORE QUALITA’ DELLA VITA “

30.05.2010 Da sx Nicolangiolo Zoppo e a dx Fabrizio Noto

Giovedì 27 maggio, presso il Parco Commerciale “Da Vinci” a Fiumicino, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento denominato “Be Green”: dal 29 maggio al 20 giugno tre settimane di manifestazioni legate all’ecologia e al vivere ecosostenibile.

Qual è il mezzo di locomozione più ecologico per antonomasia?

Naturalmente, la nostra amata bicicletta !!

Il Comitato Regionale Lazio della Federazione Ciclistica Italiana e l’ASD Cicli Roma Club, per l’occasione, hanno promosso e organizzato un evento che si terrà sabato 19 giugno al quale saranno chiamati a partecipare i bambini.

Sarà allestito un percorso, all’interno di un’area delimitata del parcheggio del Parco Da Vinci, per giocare con esercizi di abilità di guida; ci sarà anche un’area accoglienza dove FCI e Cicli Roma Club saranno lieti di illustrare le proprie attività e i propri progetti. Infatti questa iniziativa come altre sul territorio contribuirà alla divulgazione del Meeting Nazionale di società Giovanissimi in programma a Roma dal  1 al 4 luglio.

Alla conferenza stampa erano presenti  Mauro Tanfi in qualità di Vice Presidente del Comitato Regionale Lazio della FCI, Nicolangiolo Zoppo, Presidente della Commissione Regionale Cicloamatori-Cicloturisti della FCI, e, in rappresentanza del club organizzatore, Cicli Roma Club, Fabrizio Noto.

                                                                                 Giovanni Maialetti

)

30.05.2010 MASTER SPORT&SPORTS A GALLIATE (NOVARA)

AGOSTINONE E RUSCA ILLUMUINANO GALLIATE

Dopo mesi e mesi flagellati dal maltempo, finalmente il caldo e il sole che solitamente bacia i belli ma, stavolta anche  i centotrenta  dello Sport & Sports cicli Varsalona che si sono contesi la gloria a Bornate, rione storico di Galliate .  Dalla risaia dei f.lli Capittini schizzano per primi i veterani per aggredire il percorso pianeggiante disegnato lungo le risaie disseminate attorno ai canali del  grande fiume azzurro e dopo un’ora e diciassette minuti di dura battaglia è Maciste Agostinone che firma l’impresa di battere gli agguerritissimi amici- rivali Stefano Cavallin, Max De Gasperi e Super-man Agostino Carfora, giunti tutti in scia allo scatenato aviatore. E’ mancata solo la ciliegina sulla torta  nella gara da applausi di Diego Salmoiraghi , punito oltremisura dall’attacco velenoso dell’altissimo Giorgione Rusca che vince in volata e con  un amen di vantaggio. Terzo Luca Torresani che chiude il podio degli junior. Dal cappello a cilindro dei Cadetti   solitamente escono numeri ad effetto e anche ieri è uscita una magia ad opera di Mattia Bardone che ha incantato tutti i presenti  e annichilito i pur forti Davide Prandoni e Alessandro Borsoi e ha contribuito parecchio nella conquista del trofeo di società che finisce in bacheca nella sede dei ..velenosi Skorpioni. Il desiderio Jacopo Bottarini di cancellare lo zero della casella delle vittorie è stato esaudito. Certo, c’è voluta tanta determinazione e la convinzione che può giocarsela con chiunque, anche con i talentuosi Marco Colombo e Luca Finotti , gente forte che anche sulle sponde del Ticino hanno dato spettacolo, esattamente come  il loquace e sportivissimo  Attilio Bedogni , leader dei Gentleman che può essere orgoglioso della sua prova e vive una giornata da emozioni forti quando realizza che da dietro , inutilmente hanno inseguito sia CirilloTomè che Renato Borsani, amatori di un certo peso.  La battaglia più violenta come spesso accade nel nostro Master s’è vissuta nei Super G. “A” , dove se per caso ti trovi imbottigliato nell’ingorgo delle retrovie , non rientri più  e addio sogni di gloria. E’ quello che è accaduto ai vari  Bellotti, Sinigallia e Corà, spettatori  da lontano della lotta tra Lucio Pirozzini che vince la corsa  sul quotato e polivalente Frank Bertona. Quando al tavolo dei giudici si presenta  Ambrogio Temporiti  per tutti gli altri rimane una cosa sola da fare: incrociare le dita e toccare …ferro , oppure affidarsi alla cabala. E’ la dura legge dei numeri che vedono il Garbagnatese primeggiare  undici volte nelle quattordici  gara fin qui disputate, Paolo Pisoni e Giulio Moretti ancora sul podio che è già di per se un buon risultato, poco più indietro il rientrante Dante Gallinelli, sempre più vicino al podio. Se ti metti in testa di placcare la furia agonistica di Davide Pinato, leader dei Primavera rischi d’impazzire ma, siccome oggi non c’era , ci pensa Fabietto Bianchi a calarsi nel ..personaggio  vincendo alla grande e staccando il pur bravo figlio d’arte Fabio Bedogni e Davide Piana mentre Biagio Borella, Piero Terrafino e Fabio Borgatta, promossi a scuola, stanno preparando gli esami anche nello sport. Idem per Tatiana Bianchi, sempre più leader al femminile, esattamente come “zia” Silvia Barbero, vincitrice nelle donne “A” e ..nonna Clara Perletti, che se per l’anagrafe ha qualche anno sulle spalle, nello spirito è ancora una liceale. Termina qui anche la quindicesima prova del Master , fra molte conferme e qualche mugugno per qualche errore di segnalazione sul percorso che, con un po di accortezza si poteva evitare. I saluti, doverosi vanno all’amministrazione comunale, ai f.lli Capittini e ai numerosi sponsor che da anni  aiutano Trivi e Pomella , due assi portanti del comitato di A.Filippini.

Carmine Catizzone

 

30.05.2010 DA SEREGNO LAURA BALLABIO CI RELAZIONA SUL TROFEO DON ORIONE CATEGORIA GIOVANISSIMI

FESTA DEL CICLISMO PER IL TROFEO DON ORIONE
BUTTINI QUARTO E DI BLASI QUINTO

30.05.2010 Trofeo Don Orione a Seregno : Partenza dei G1


Seregno 30 maggio 2010 “Trofeo Don Orione” gara ciclistica categoria Giovanissimi, disputata a Seregno domenica 30.04.2010 con la regia della Salus Seregno –

Pioggia di piazzamenti per gli atleti della Salus Seregno che domenica scorsa erano impegnati nel trofeo casalingo del Don Orione.

Nonostante il caldo e le tante assenze dovute a Sante Cresime e  Sante Comunioni, anche quest’anno si è svolto il tradizionale appuntamento dedicato al ciclismo giovanile, organizzato nell’importante calendario di manifestazioni che l’ultima domenica di maggio la città seregnese dedica all’istituto Don Orione.

A ben figurare nella prova dedicata alle categorie dei Giovanissimi tutti gli atleti gialloblu.

Quarto posto per Luca Buttini in G2: bene anche i compagni di squadra Federico Toninato e Matteo Talia che si sono aggiudicati la nona e decima posizione.

Sempre tra i primi anche Luca Fumagalli e Luca Mariani dalla G3.

Prova da protagonista anche per il nipote d’arte Simone Cazzaniga tra i G4.

Problemi tecnici in corsa (sembra che per un contatto fortuito si sia sganciato un pedalino) hanno invece fatto perdere quei secondi preziosi a Lorenzo Barbato che tra i G5 è arrivato nel gruppo dei primi senza riuscire a disputare però la volata finale buona per la vittoria.

Luca Spanò della Polisportiva Molinello scappa in fuga tra i G6.

Impossibile riprenderlo per il gruppo degli inseguitori anche per l’ottimo gioco di squadra dei compagni della Molinello che hanno rallentato il gruppo e bloccato i tentativi di ricongiungimento. Il fuggitivo in 14 tornate ha dato oltre 30” ai diretti inseguitori.

Nelle prime posizioni, dopo l’ottimo primo posto di domenica, ha disputato la volata Dario Di Blasi, quinto al termine.

La “Polisportiva Molinello-P&G Scavi”,  vince brillantemente il Trofeo quale Società che ha realizzato il miglior punteggio complessivo.

Individualmente applausi per il G1 Carmelo Romeo (Cassina De Bracchi) tra i G2, Andrea Piras, (Sco Cavenago), tra i G3; Giovanni Raveglia della Costamasnaga, e il bravo Samuel Nova del Pedale Arcorese tra i G4 mentre, tra i G5 c’è l’ennesima riconferma di Andrea Cicinato infine, tra i G6, Luca Spanò della Polisportiva Mulinello-P&G Scavi, bissa il successo di domenica scorsa in quel di Villa Cortese nell’Asse del Sempione e si riconferma tra le migliori promesse per il salto tra gli esordienti nella prossima stagione al pari dell’alfiere della Salus Seregno, Dario Di Blasi.

Una bellissima giornata di sport tutta dedicata alle giovani leve e promesse del ciclismo brianzolo, lombardo e nazionale.

30.05.2010 Podio G1 Trofeo Don Orione a Seregno

G1

1 Carmelo Romeo (Cassina De Bracchi)

2 Alessandro Bezzan (Giovani Giussanesi)

3 Matteo Gjika (Sco Cavenago)

4 Lorenzo Pioselli (Costamasnaga)

5 Davide Romeo (Pol Molinello)

30.05.2010 Podio G2 a Seregno

 

G2

1 Andrea Piras (Sco Cavenago)

2 Giacomo Villa (Cassina De Bracchi)

3 Lorenzo Gobbo (Pol Molinello)

4 Luca Buttini (Salus Seregno)

5 Davide Cantarini (Uc Pessano)

30.05.2010 Podio G3

G3

1 Giovanni Raveglia (Uc Costamasnaga)

2 Alessandro Mafezzoni (Pol Molinello)

3 Giovanni Romeo (Pol Molinello)

4 Simone Pampagnini (Bettolino Freddo)

5 Simone Lo Bartolo (Uc Costamasnaga)

30.05.2010 G4 vittoria di Samuel Nova

G4

1 Samuel Nova (Pedale Arcorese)

2 Davide Gobbo (Pol Molinello)

3 Gianluca Cerri (Giovani Giussanesi)

4 Dario Galimberti (Team Chiappucci)

5 Luca Varenna (Giovani Giussanesi)

30.05.2010 Podio G5 Trofeo Don Orione

G5

1 Andrea Cicinato (Brugherio Sportiva)

2 Luca Taormina (Pol Molinello)

3 Andrea Barbierato (Uc Costamasnaga)

4 Davide Ferrari (Mobili Lissone)

5 Michael Gioè (Brugherio Sportiva)

30.05.2010 Podio G6 col vincitore Luca Spanò che ha in braccio un bambino

G6

1 Luca Spanò (Pol Molinello)

2 Stefano Frigerio (Vc Inzago)

3 Tommaso Bramati (Vc Inzago)

4 Andrea Molinari (Uc Pessano)

5 Dario Di Blasi (Salus Seregno)

30.05.2010 Polisportiva Molinello

Trofeo società:

1 Polisportiva Molinello

                                               Laura Ballabio

30.05.2010 G5 vittoria di Andrea Cicinato

30.05.2010 MERCOLEDI’ 2 GIUGNO 2010 ORE 21,30 PRESENTAZIONE 3° TAPPA DEL 1° GIRO D’ITALIA HANDBIKE

30.05.2010 Locandina presentazione tappa Giro D'Italia HandBike di Olgiate Olona-Solbiate Olona

30.05.2010 Lato B della locandina

da sx Cav. Pezzotta Lucia Trevisan Maura Macchi Ricci e Puricelli tra i promotori del 1° Giro D'Italia HandBike

23.05.2010 PESSANO CON MORNAGO : COCCOLI PER I 1° ANNO E ANDREA REDA PER I 2°

                                                                                  Pessano Con Bornago, 23 Maggio 2010.

23.05.2010 Pessano Con Bornago : Giuria FCI Bonvini, Casana e Tresoldi

 

7° Trofeo Mercatone Uno – per la categoria degli Esordienti 1° anno

31° Trofeo BCC di Carugate – per la categoria Esordienti 2° anno

Entrambe le gare organizzate dall’UC Pessano

23.05.2010 Pessano Con Bornago, la squadra esordienti della Monteclarense

 

Cristian Coccoli, nato l’8 aprile 199713 anni della Ciclistica Monteclarense conquista la sua ottava vittoria stagionale su 9 gare disputate arricchendo la bacheca della sua società col 7° Trofeo Mercatone Uno riservato agli esordienti classe 1997, primeggiando sul lecchese Ottavio Dotti (Costamasnaga) dopo un avvincente sprint a ranghi compatti mentre l’enfant du pays, Andrea Reda, 14 anni dell’UC Pessano, si impone nel 31° Trofeo BCC Carugate battendo allo sprint due compagni al termine di una fuga lanciata dall’abbiatense Andrea Micheletti con i quali si era involato nei due giri cittadini  del circuito finale dopo avere attraversato i centri di Gessate, Cambiago, Caponago e Pessano. Entrambe le gare sono state organizzate dall’UC Pessano del presidente Luigi Sottocorno.

Coccoli abita a Montichiari con i genitori Rosaria e Tiziano; frequenta la 2° classe presso la SMS GB Alberti e dedica la vittoria ai compagni di squadra e agli allenatori Simone e Guerrino.

23.05.2010 Resp Esordienti lombardi Rossella galbiati con Andrea Miocheletti

Andrea Reda (UC Pessano) è nato il 15.03.1996, è alla sua prima vittoria stagionale che dedica ai genitori Rita e Giuseppe, ai compagni di squadra, al DS Peppino Pirola e al Presidente Luigi Sottocorna.

23.05.2010 Cons Reg FCI Angelo Brunetti con presidente VS Abbiategrasso Vito Romanò

23.05.2010 Monteclarense a Pessano Con Bornago

 

Ordini arrivo

Classe 1996, 1)Andrea Reda (UC Pessano) km. 39 in 1h00’ media kmh. 39,00;

2)Andrea Micheletti (VS Abbiategrasso);

3)Alessandro Bresciani (Aspiratori Otelli-Caseifici Zani);

4)Francesco Ceroni (Cadeo-Carpaneto) a 35”;

5)Gianmarco Begnoni (Aspiratori Otelli-Caseifici Zani);

6)Alessio Fazzolari (Ciclamanti-Senago);

7)Filippo Rosi (VC Pontenure 1957 – F. Zeppi);

8)Matteo Moschetti (VS Abbiategrasso);

9)Paolo Bernasconi (Remo Calzolari-Ambrosoli);

10)Andrea Foccoli (Aspiratori Otelli – Caseifici Zani).

 Classe 1997, 1)Cristian Coccoli (Monteclarense) km. 30 in 47’ media kmh. 38,298;

2)Ottavio Dotti (UC Costamasnaga-La Piastrella-Spini & Zoia);

3)Simone Piccolo (VS Abbiategrasso);

4)Nicola Cesaro (Monteclarense);

5)Luca Giombelli (VC Inzago);

6)Nicola Forlani (Monteclarense);

7)Emanuel Alexandru Irimie (Romania-SC Mazzano);

8)Luca Sanvito (GS Alzate-Brianza);

9)Mirko Gjoni (Albania-Aspiratori Otelli – Caseifici Zani);

10)Manuel Multari (SC Mazzano).

23.05.2010 Cristian Coccoli Vincitore gara 1° anno a Pessano Con Bornago

23.05.2010 Romanò (Presidente VS Abbiategrasso) e Angelo Brunetti (Cons Reg FCI Lombardia)

23.05.2010 Pessano Podio 1° anno

23.05.2010 Premiazione della Monteclarense a Pessano

23.05.2010 Pessano Podio esordienti 2° anno

23.05.2010 Premiazione Squadra UC Pessano

23.05.2010 Pessano : I due vincitori gare esordienti

23.05.2010 Tutti al lavoro a Pessano Con Bornago per la doppia gara esordienti

                                   Vito Bernardi

23.05.2010 Andrea Reda vincitore gara 2° anno con compagni di squadra dopo la vittoria

23.05.2010 CIBRONE DI NIBIONNO : 1° RICCARDO TERRUZZI DEL PEDALE SENAGHESE

                                                                                  Cibrone di Nibionno, 23. Maggio. 2010.

16° Trofeo Don Luigi Fumagalli (alla memoria) – Gara ciclistica categoria Allievi – Organizzazione UC Costamasnaga-La Piastrella-Spini & Zoia

 

Gara piuttosto movimentata questo 16° Trofeo Don Luigi Fumagalli organizzato a Cibrone di Nibionno dall’UC Costamasnaga su di un circuito piuttosto vallonato, tracciato sulle colline lecchesi che circondano Nibionno con Alessandro Botta (Gsc Capiaghese), più volte nelle vesti di attaccante come Francesco Verri e Rizzotto, (Virtual Image) Mastrosimone e Mossini, (Calzolari-Ambrosoli) e, ancora Luppino e Montobbio (Capiaghese), con vari tentativi sempre stoppati dal gruppo che si presenta compatto sotto lo striscione d’arrivo e Riccardo Terruzzi (Pedale Senaghese) conquista la sua prima vittoria stagionale precedendo nell’ordine, Debenedetti (Orinese) e Bettenzana (Ronco).

Ordine d’arrivo,

1)Riccardo Terruzzi (Ped Senaghese) km. 64,5 in 1h40’ media kmh. 38,700;

2)Davide Debenedetti (SC Orinese);

3)Alessio Bettenzana (GS Ronco Elettronave);

4)Matteo Suozzo (Team Aurora-Virtual Image);

5)Daniele Arnaboldi (GS Alzate Brianza);

6)Alberto Taormina (Polisportiva  Mulinello-P&G Scavi);

7)Christian Rizzotto (Team Aurora – Virtual Image);

8)Davide Ballerini (Gsc Capiaghese);

9)Alessandro Botta (Gsc Capiaghese);

10)Alberto Viganò (VC Sovico).

                                               Vito Bernardi

29.05.2010 DIARIO “PENNA & PEDALI” – UC BERGAMASCA ALLE PESCHE NETTARINE

 

 

IMOLA (BO), 29 maggio 2010

29.05.2010 UC Bergamasca alle Pesche Nettarine

Penna e Pedali – Il Diario:

La Colpack De Nardi Bergamasca racconta il proprio Giro delle Pesche Nettarine

Ciao popolo che pedala……ieri  vi avevo scritto che vi avrei descritto la riunione delle società e dei ds dilettanti e cosi sia: orario convocazione ore 21…..io e il Signor Billy della mantovani entriamo in quella sala quando mancano ancora 5 minuti ed incontriamo solo Amadori (responsabile tecnico della Nazionale) e il Signor Fioritto (responsabile Settore Tecnico Nazionale) e a quel punto non avevamo ancora mangiato per arrivare puntuali alla riunione. Attendiamo 5 minuti e solo proprio loro a dirci di andare a mangiare un boccone perché il Presidente dell’associazione sarebbe arrivato in ritardo causa traffico. Decidiamo quindi di andare a tavola ma sia io che il Signor Billy, dopo aver mangiato un piatto di risotto di fretta e furia ritorniamo nella sala riunione e sono le 21.20……..  

 

 

Le persone presenti sono sempre le stesse con l’aggiunta del ds della Palazzago – Locatelli Olivano e di Conti Roberto (referente struttura tecnica) insomma……arrivano tutti verso le ore 22.00- 22.30 e credetemi…personalmente questa è l’ultima volta che corro o che mi preoccupo di partecipare ad una riunione che a mio parere doveva essere molto importante.

All’inizio si ride e si scherza soprattutto perché mancano in sala i ds delle squadre più quotate che arrivano molto in ritardo…..peccato che sul traguardo arrivano sempre primi ahahahahahahahhh!

Vi informo solo che la riunione ci presenta delle grosse novità in campo tecnico e si fa portavoce di queste regole approvate dal Consiglio Federale il Signor Fioritto. Entreranno in vigore nel 2011 e visto che sono già state approvate, penso che come sempre ti tocchi subire il tutto……siamo forti perché ci incavoliamo sempre quando le cose sono già decise e ormai non si può far nulla . In conclusione Amadori sintetizza il tutto spiegando che la Federazione Ciclistica Italiana ha il solo obbiettivo di incentivare il settore della pista e con l’organizzazione della Coppa Italia, dove ci saranno prove su pista e a cronometro, si obbligheranno le squadre dilettanti ad inserire nell’organico dei pistard. Le squadre che nel 2011 vorranno partecipare al Girobio, dovranno essere selezionate fra le prime 19 della Coppa Italia, compresa la squadra vincitrice nel 2010……insomma obblighi, dovei, grosse novità che proprio non prendono in considerazione i problemi economici e tecnici che le squadre hanno in questi periodi molto difficili.

Sto dicendo da tempo che il ciclismo pian piano sta finendo ma……..o sono scema io o sono sordi gli altri e sarebbe bello che….chi decide i regolamenti….venisse con noi a fare il Girobio oppure seguisse un po’ le nostre squadre dal punto di vista amministrativo e pratico….certe volte è come se non si rendessero conto della realtà.

Penso anche che come squadre dilettanti dovremmo organizzarci a livello associativo e magari inserire nel Consiglio Direttivo, i ds di squadre rappresentative come la Zalf e la Bottoli che comunque hanno uno spessore e molta considerazione a livello Federale ma…..la risposta al mio appello su questo punto è……..che tutti i ds si alzano e se ne vanno via senza risolvere, programmare o decidere sul da farsi ed io in conclusione ho preso la decisione che…….non c’è più niente da fare……..tutti discutono, parlano, parlano ma di concreto…nulla. E subire sembra essere il nostro destino.

Ok dai…andiamo avanti……dal punto di vista tecnico oggi….giornata tranquilla per la nostra squadra che ha subito solo distacchi dovuti alla fatica del percorso. I ds oggi poi hanno potuto dimostrare la loro abilità nella guida perché più volte il gruppo si è rotto in vari tronconi e i sorpassi sono stati all’ordine del giorno….che acrobazie ragazzi.

Ops….dimenticavo….il problema radioline non ci sarà più fino al 13 giugno 2010…giorno in cui l’UCI si riunirà e le RADIOLINE per sempre ci toglierà!!!!!!

Domani è un altro giorno……..ciao a tutti da Rossella

Ciao a tutti dallo Zilio… Anche oggi tappa veramente dura a causa delle salita, ma anche per la pioggia…. La quarta tappa è partita da Cotignola ed è arrivata ad Imola… Appena partiti si è sganciato subito un gruppo di circa una decina di corridori che ha guadagnato un massimo di 2 minuti e 30 secondi circa… Arrivati alla prima salita io e il mio compagno Dico avevamo il compito di fare la salita a tutta per cercare di mettere in difficoltà i leader della classifica, e così è stato perché Lombardi, il primo in classifica, si è staccato dai primi del gruppo ma poi in discesa è rientrato… finita la discesa ci sono stati una serie di scatti che non hanno portato a nulla…

Nel circuito finale, che bisognava ripetere 3 volte, c’era una salita chiamata Tre monti… Appena passato la prima volta il Gpm abbiamo cominciato a sentire alcune gocce d’acqua, solo che dopo pochi metri quelle gocce sono diventate dei piccoli chicchi di grandine, ed io come i miei compagni di squadra, ovviamente, abbiamo cominciato ad avere un po’ paura, ma Stefano è quello che si è spaventato di più… Fortunatamente nei giri successivi l’unica preoccupazione era solo l’asfalto bagnato… Negli ultimi 2 chilometri si sono avvantaggiati 3 corridori che sono arrivati con pochi secondi di vantaggio, ed a spuntarla fra i tre è stato Pasqualon della Zalf… Ora vi saluto perché mi aspetta un massaggio rilassante… Spero di non avervi annoiato… Un saluto a tutti… Seguiteci anche domani perché ci sarà una tappa ancora più dura…

 

Rossella Dileo e Gianfranco Zilioli

Giorgio Torre

Addetto Stampa Colpack De Nardi Bergamasca

Cell. 329.4131701

bicibg@gmail.com

sito internet: www.ucbergamasca1902.it

29.05.2010 : SVIZZERA E FRANCIA SUGLI SCUDI GRAZIE ALLA VITTORIA DI TSCHOPP AL PASSO DEL TONALE

93° GIRO D’ITALIA: AL PASSO DEL TONALE BASSO STACCA GLI AVVERSARI MENTRE LO SVIZZERO TSCHOP CONQUISTA LA VITTORIA DELLA VITA

29.05.2010 : LO SVIZZERO SCHOPP VINCE LA TAPPA CON ARRIVO AL PASSO DEL TONALE

Passo del Tonale, 29 maggio 2010  – <<Che mal di gambe ci hanno fatto venire!>> commenta la Maglia Rosa Ivan Basso in apertura di conferenza stampa.

<<E’ stata una tappa davvero difficile – ha continuato Basso – ed io mi sono preso il rischio di non rispondere immediatamente agli attacchi di atleti di primissimi livello come Sastre e Vinokourov che si sono scatenati sulle prime salite…>>.

<<Tra me e la vittoria del Giro c’è solo la crono di domani ma non perdo la concentrazione… i secondi rosicchiati oggi ad Arroyo sono senza dubbio una buona dote>>.

<<Infine volevo ringraziare ancora la squadra che oggi ha dimostrato di essere veramente grande: i miei compagni mi potevano aiutare fino a questa tappa e guardando i loro visi, vedendoli distrutti dalla fatica, ho provato una grande gioia ed un grande orgoglio di essere il loro leader…>>.

Visibilmente provato dalla fatica, il vincitore della tappa odierna, lo svizzero Johann Tschopp (BBOX Bouygues Telecom) ha così commentato la vittoria più bella della sua carriera: <<Per me passare per primo sul Gavia e vincere la Cima Coppi del Giro era già una grande vittoria, riuscire a tagliare il traguardo di una delle tappe più importanti del Giro a braccia alzate è senza dubbio la più grande gioia della mia carriera e mi ripaga di tanti anni di fatiche e allenamenti… mi sembra di sognare, non posso credere che tutto questo stia succedendo proprio a me e voglio dedicare questa vittoria al mio bambino…>>.

29.05.2010 Tschopp vincitore del tappone con arrivo al Passo del Tonale

Oltre alla conferma di Basso in Maglia Rosa, ci sono quelle di Evans in Maglia Rossa e di Porte in Maglia Bianca. Grazie alla fuga di stamattina invece,

Matthew Llloyd Maglia verde definitiva del Giro D'Italia 2010

Mattew Lloyd ha riconquistato la Maglia Verde che a questo punto è matematicamente sua.

Ricordiamo infine che domani gli accrediti per giornalisti e fotografi saranno aperti dalle 10 alle 14 presso il quartier tappa posto presso il Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra a Verona.

29.05.2010 Passo del Tonale : Sprint tra Basso e Scarponi per il 3° posto e...gli abbuoni...!

29.05.2010 Passo del Tonale : La vittoria dello svizzero Tschopp

29.05.2010 : tappa Bormio-Passo del Tonale con una maxi scritta in rosa inneggiante a Ivan Basso

29.05.2010 Lo svizzero Tschopp esulta al Tonale

29.05.2010 : Omaggio alla Svizzera e a Tschopp

Per informazioni

Ufficio stampa ciclismo

RCS Sport

Matteo Cavazzuti

Tel.: 02/62827820

Cell.: 345/4631376

E-mail: press.giroditalia@rcssport.it

Web: www.giroditalia.it

29.05.2010 : VERONA 21° ED ULTIMA TAPPA – INFORMAZIONI UTILI

GIRO D’ITALIA: PROGRAMMA DI DOMENICA 30 MAGGIO

 

Domenica 30 maggio Verona ospiterà la tappa finale del 93° Giro d’Italia.

Ad aprire la giornata, dalle 9.30 alle 11.30, sarà la prova percorso professionisti da piazza Bra, dove sarà allestito il villaggio del Giro d’Italia vicino a Palazzo Barbieri mentre sul Liston sarà riservato lo spazio per il Giro ospiti.

Sempre in mattinata seguirà la Vip race “Fight for Arena”: una pedalata a 8 squadre che vedrà sfidarsi, lungo il percorso ufficiale dell’ultima tappa del Giro, personaggi dello sport e dello spettacolo, tra i quali Yuri Chechi, Antonio Rossi, Mirco Bergamasco, Denis Dallan (rugbista, in finale all’Isola dei Famosi 2010), Silvia Olari (cantante di Amici 2009), lo schermidore Andrea Cassarà, Christian Zorzi (sci di fondo), Pietro Fanna (ex calciatore dell’Hellas Verona vincitore dello scudetto nel 1985).

Dalle 14 alle 14.30 carovana pubblicitaria e infine dalle  14.00 alle 18.00 la  gara professionisti con l’arrivo in Arena attraverso la passerella rosa appositamente allestita.

ARENA

I cancelli dell’Arena saranno aperti dalle ore 13 e l’ingresso, consentito fino ad esaurimento dei 12mila posti delle gradinate, sarà gratuito. Durante il pomeriggio, all’interno dell’anfiteatro, si esibiranno Valerio Scanu (vincitore del Festival di Sanremo 2010), la cantautrice Irene Fornaciari e il duo veronese Sonohra (vincitori di Sanremo Giovani 2008). I maxischermi proietteranno le immagini in diretta delle telecamere che seguiranno la tappa finale del Giro d’Italia dal circuito e dall’elicottero.

Attesi durante la giornata altri ospiti, artisti e campioni sportivi, tra cui la protagonista femminile di “CSI Miami” Sofia Milos, Giovanni Soldini, i fratelli Mirco e Mauro Bergamasco e Maurizia Cacciatori.

SUGGERIMENTI PER CHI ARRIVA A VERONA

Per chi arriva in treno dalla stazione di Porta Nuova percorso pedonale lungo corso Porta Nuova dal lato dei civici pari (Camera di Commercio) fino all’orologio della Bra,  dove sarà possibile attraversare verso la Gran Guardia per raggiungere l’Arena e il centro storico.

 

PARCHEGGI

-CASELLO VERONA SUD: nelle vicinanze della Fiera parcheggi dell’Ex mercato ortofrutticolo e degli Ex magazzini generali, aperti dalle 7.30 alle 21 e collegati al centro con navetta gratuita dalle 7.30 alle 19

-CASELLO VERONA NORD: parcheggi A B e C dello Stadio e Città di Nimes, collegati al centro con navetta gratuita dalle 7.30 alle 19

 -CASELLO VERONA EST: raggiungibili dalla galleria di via Volta i parcheggi Passalacqua e piazza Isolo (centro città raggiungibile a piedi).

Altri parcheggi in città: Arsenale, bastioni di Porta Palio, parking Arena.

PERCORSO DI GARA

Corso Porta Nuova, circonvallazione Raggio di Sole, via del Fante, via del Pontiere, via Pallone, via Ponte Aleardi, ponte Aleardi, lungadige Porta Vittoria, viale dei Partigiani, via Torbido, via Bassetti, via Barana, via Caroto, via Torricelle, via Bonuzzo S. Anna, via Santa Giuliana, viale dei Colli, incrocio via San Leonardo, viale dei Colli, via Marsala, via Nievo, via D’Annunzio, lungadige Matteotti, ponte della Vittoria, via Diaz, corso Cavour, via Roma, piazza Bra, Arena.

ATTRAVERSAMENTI

Dalle 9.30 alle 18 le strade interessate dal percorso saranno chiuse al traffico e l’accesso al centro storico sarà consentito soltanto attraverso la galleria di via Volta. Attraversamenti liberi dalle 11.30 alle 12.30 ai seguenti varchi:  via dello Zappatore-via Montecchi, via Barana-salita San Sepolcro, via Morgantini-via Marsala, via Mameli-via D’Annunzio, via Nino Bixio- Ponte Garibaldi, via San Michele alla Porta-Riva San Lorenzo, vicolo San Michele alla Porta-Lungadige Panvinio, via Manin-via Cattaneo; attraversamenti esclusivamente pedonali  lungo il percorso delle Torricelle: via Caroto-via San Zeno in Monte, via Caroto-strada Castellana, via Torricelle (in corrispondenza dell’ ”Alter Ego”)-via Torricelle direzione Nord, via dei Colli-via San Leonardo, via Madonna del Terraglio-via Marsala.

INFORMAZIONI E CONTATTI

Per informazioni numero verde 800 202525, operativo fino alle ore 18 di domenica e il sito del Comune di Verona www.comune.verona.it

Per informazioni su emergenze e viabilità: Polizia Municipale 045/8078411; per emergenze sanitarie 118.
RCS Sport

Ufficio stampa

E-mail: press.giroditalia@rcssport.it                                                      

www.giroditalia.it

29.05.2010 : FONTANETO PO : GARA GIOVANISSIMI CON RAGAZZE CHIRIO FORNO D’ASOLO IN VESTE DI MADRINE DELLA GARA

 

 

 

Comunicato n° 27 sabato 29 maggio 2010

  

 

 

Rientro di Luisa Tamanini e debutto della finlandese Sari Saarelainen

A Novi Ligure con due importanti novità

Poca strada da percorre stavolta per la Chirio-Forno d’Asolo-Rougj Tre Colli Idea Quick per la ripresa dell’attività agonistica dopo un weekend di pausa. Solo 80 km dalla sede di Montechiaro d’Asti a Novi Ligure (Alessandria), terra dei Campionissimi Coppi e Girardengo, dove domani la Novese tiene a battesimo il Gp Città di Novi-Ricordando Fausto Coppi che catalizza l’attenzione del movimento femminile italiano bissando la fantastica giornata appena vissuta per l’arrivo della 5. tappa Novara-Novi Ligure del 93° Giro d’Italia. E proprio il tratto conclusivo della tappa vinta dal francese Jerome Pineau verrà ripercorso dalla girls nel finale della competizione che sviluppa complessivamente 108 km.

Il team gialloverde che corre praticamente in casa e vuole aprire l’albo d’oro, ha iscritto 14 atlete e presenta due importanti novità. La prima è il rientro alle corse della trentina Luisa Tamanini dopo l’infortunio alla mano, la seconda è il debutto in maglia Chirio-Forno d’Asolo della finlandese figlia d’arte Sari Saarelainen, nel tempo libero personal trainer e cantante. Il papà fu gregario di Felice Gimondi nella Bianchi, quando l’asso bergamasco vinse il Tour de France del 1965.

Con Tamanini e Saarelainen al via dal Museo dei Campionissimi (start alle ore 14), ci saranno tra le altre anche Sosenko, Kirch, Uenia e Marcia Fernades e Edita Janeliunaite e Unguryte.

Il percorso prevede due tornate attraverso Novi, Basaluzzo, Fresonara, Bosco Marengo, Novi, quindi la corsa toccherà Basaluzzo, Bosco Marengo, Frugarolo, Pozzolo F., Novi, Basaluzzo, Francavilla B., Gavi, Novi Ligure. Tracciato misto che ben si adatta alle velociste.

Nello scorso weekend alcune atlete a riposo, sono state testimonial del team veneto-piemontese, oltre che protagoniste del servizio messo in onda da Sky Sport. A Fontanetto Po, in provincia di Vercelli, Uenia e Marcia Fernades sono state ospiti e madrine di una gimkana ciclistica per i bimbi nella piazza principale. Mentre Edita Janeliunaite e Sosenko a Veronafiere hanno presenziato nello stand della Forno d’Asolo allestito nell’ambito della nona edizione di Siab, International Techno-Bake Exhibition, manifestazione dedicata al mondo del pane, pasta, pizza, pasticceria,

Intanto prosegue l’attività del lituano Simas Kondrotas con la maglia del team Continental Kalev Chocolate. E’ un weekend tutto estone quello affrontato dal talentuoso atleta “adottato” da Franco Chirio e aperto ieri con un 8° posto ottenuto nel Tallinn Tartu Gp (km 179,6 in 3’53’38” media 46,120) vinto allo sprint dal francese Denis Flahut sui lituani Jaan Kirispuu e Erki Pütsep. Doani Kondrotas sarà al via del Seb Tartu Gp (1.1) di 187 km. Impegni che precedono l’Oberosterreich Rundfarth in Austria in programma dall’11 al 13 giugno.

29.05.2010 : Fontaneto Po, fase premiazioni gara giovanissimi

 

NUMERI UTILI
Franco Chirio  (team manager e direttore sportivo) 335/7516933.
Per ogni altro approfondimento è possibile consultare il sito ufficiale www.chiriofornodasolo.it
Rif. Massimo Bolognini - Cell. 339/1960423 - Tel e Fax 0422/435886 – CICLONEWS PRESS
 

 

29.05.2020 : Fontaneto Po gara miniciclisti con partecipazione come madrine ragazze della Chirio Forno D'Asolo

29.05.2010 : ANDREA GUARDINI (CICLI CASATI NGC PERREL) CALA IL SETTEBELLO A BOLTIERE NELLA COPPA BALLERINI

Da ufficio stampa: CICLI CASATI NGC PERREL

 

 COMUNICATO STAMPA NUMERO 18

SETTEBELLO DI GUARDINI SUL

TRAGUARDO DI BOLTIERE
Canonica d’Adda (Bg) – 29 maggio 2010
Settima vittoria della stagione per Andrea Guardini. Il corridore
veronese della Casati Ngc Perrel ha vinto quest’oggi la classica
Coppa Ballerini a Boltiere in provincia di Bergamo.
Un grande Guardini allo sprint ha regolato il gruppo compatto
anticipando il brasiliano Andriato e il milanese Nizzolo, entrambi
della Trevigiani. E domani Guardini e tutta la squadra sono
attesi a Palazzolo Milanese per i Campionati Lombardi.

Ordine d’arrivo km.150 in 3h 15’ media/h 46.154

1. GUARDINI Andrea Cicli Casati Ngc Perrel
2. ANDRIATO Mateos Rafael Bra-Trevigiani Dynamon Bottoli
3. NIZZOLO Giacomo Trevigiani Dynamon Bottoli
4. PONZONI Amani Carmiooro Ngc Pool Cantù
5. NOVO Massimiliano Sc Fagnano Nuova
6. LOCATELLI Mauro Bergamasca Colpack De Nardi
7. MAZZI Alessandro Bergamasca Colpack De Nardi
8. MAGGIORE Gianluca Cicli Casati Ngc Perrel
9. PEREGO Stefano Bergamasca Colpack De Nardi
10. AVERIN Maksym Ukr – Palazzago Elledent Colnago

Ufficio stampa

Danilo Viganò

Via Adua, 1- 20038 Seregno (Mi)

Tel e fax: 0362.311693

Cell.338-6779296

e-mail: danvig@promo.it

skype:danilo19601

21.03.2010 Foto di repertorio con i ragazzi di Cappelletti che esultano per una vittoria di Andrea Guardini

29.05.2010 : MATTEO DI SERAFINO VINCE IL CITTA’ DI EMPOLI (DA ANTONIO MANNORI-TOSCANA)

Elite under 23

DI SERAFINO SCATENATO NEL “CITTA’ DI EMPOLI” – POLEMICHE PER ALCUNI ATLETI TOLTI DALL’ORDINE DI ARRIVO

EMPOLI.- Grande prestazione e vittoria per distacco dopo 25 chilometri in solitaria per il ventiquattrenne abruzzese Matteo Di Serafino nel G.P. Città di Empoli, che ha fatto registrare anche un dopo corsa discusso in quanto alcuni atleti, tra i quali Stefani e Betti (erano giunti in quarta e ottava posizione) sono stati tolti dall’ordine di arrivo da parte del collegio di giuria, per avere accorciato il percorso tagliando una rotonda lungo il percorso, operazione non consentita dal regolamento.

L’azione irresistibile dello splendido vincitore, 24 anni nel prossimo settembre, che abita a Mosciano S.Angelo in provincia di Teramo, è iniziata a meno di 2 Km dal gran premio della montagna di Castra (ne mancavano 25 alla conclusione) quando in salita ha lasciato i quattro battistrada sui quali si era appena riportato.

In discesa l’abruzzese ha dato spettacolo mostrando forza e grande lucidità ed i 25” di vantaggio in salita gli ha raddoppiati e poi conservati fino a Piazza Matteotti sede di arrivo di una corsa come sempre bella, combattuta alla quale hanno preso il via 153 con i due campioni italiani Pedrazzini (elite) e Rabottini (under 23).

Dietro al vincitore un generoso Sbaragli che da solo ha cercato l’inseguimento, terzo come nel 2009 Randazzo, che ha vinto lo sprint del plotoncino che nulla ha potuto contro lo strapotere del vincitore Di Serafino, guidato dal Ds Frizzo.

Buona la prestazione dell’esperto toscano  Da Castagnori.

La gara dopo una prima parte con vari tentativi di fuga è vissuta su di una fuga di una dozzina di corridori (sfortunato Anacona costretto a lasciare i primi per foratura) annullata ai piedi della salita di Castra dove ci sono stati vari allunghi fino all’entrata in azione dello scatenato Di Serafino e da quel momento la corsa ha trovato nell’abruzzese della Vega Prefabbricati il suo incontrastato dominatore che senza un attimo di flessione di rallentamento ha raggiunto il traguardo accolto da meritato applausi.

 

ORDINE DI ARRIVO:

1)Matteo Di Serafino (Vega Prefabbricati Montappone) Km 145, in 3h46’15”, media Km 38,453;

2)Kristian Sbaragli (Hopplà Magis Mavo Trck Italia) a 1’19”;

3)Gianluca Randazzo idem) a 1’22;

4)Marco Da Castagnori (U.C. Pistoiese 1930);

5)Antonio Di Battista (Vega Prefabbricati Montappone); 6)Gorodnichev;

7)Vannacci a 1’51”;

8)Anacona a 2’28”;

9)Kondrut 

10)Guaglianone.

                               

 

ANTONIO MANNORI

29.05.2010 : DA ANDREA FIN ULTIME NEWS SULLA ZALF DESIREE FIOR CON LA VITTORIA DI ANDREA PASQUALON NEL PESCHE NETTARINE

Andrea Pasqualon firma la doppietta al Nettarine

1704.2010 Andrea Pasqualon foto di repertorio (Castello brianza 2010)

Ufficio stampa

Zalf Desirèe Fior

Fin Andrea

www.zalf-fior.com

29.05.2010 Pesche Nettarine penultima tappa la vittoria di Andrea Pasqualon

 

 

 

La maglia di leader della classifica è sfuggita per una manciata di secondi ma i ragazzi di Gianni Faresin hanno comunque dato spettacolo andando a conquistare la seconda tappa consecutiva dopo il successo firmato ieri allo sprint da Sonny Colbrelli; tappa nervosa quella che ha vissuto il proprio epilogo sul circuito dei tre monti con arrivo posto ad Imola, nella quale le maglie della Zalf hanno attaccato a più riprese. Prima Cecchinel, poi Canola, quindi lo stesso Colbrelli si sono inseriti con generosità nelle azioni più pericolose di giornata: quella risolutoria è stata però quella messa in atto da Andrea Pasqualon in compagnia di Gianluca Leonardi. La coppia ha allungato al termine della discesa, negli ultimi due chilometri, salutando la compagnia del drappello comprendente i migliori di giornata e composto da una ventina di unità; all’ultimo chilometro il rientro del polacco Jakub Novak, nemmeno il tempo di voltarsi a controllare il vantaggio sul resto della corsa che per Pasqualon è iniziata la volata che l’ha condotto al quinto successo personale di questo 2010.
Netta l’affermazione del ragazzo di Enego che ha preceduto nettamente Leonardi e Novak; a 6″ di distanza è stato ancora una volta Sonny Colbrelli a regolare il gruppo inseguitore, per ribadire la propria supremazia nelle volate di gruppo. La classifica generale ora vede Pasqualon e Colbrelli rispettivamente in seconda e terza posizione alle spalle del leader Omar Lombardi. “Domani sarà una tappa difficile, il morale è alto ed è nostro dovere provare a soffiare la maglia a Lombardi; in salita ha dimostrato di essere molto forte e, almeno sulla carta, sono proprio Pasqualon e Colbrelli che dovrebbero pagare dazio, però speriamo in una gradita sorpresa” ha commentato nel dopo tappa il ds Gianni Faresin.
Il Giro delle Pesche Nettarine si chiuderà domani con la Mordano – Faenza di 155 km: 5 i gran premi della montagna in programma con il Monte Carla e soprattutto il doppio passaggio sul Trebbio e sul Monte Casale che dovrebbero scremare le fila del gruppo. Insidioso anche il finale verso Faenza con il dentello di Castel Rainero posto a soli 5 chilometri dal traguardo.
Si correva oggi anche l’edizione 2010 dell’Alta Padovana Tour a Cittadella: la gara, a causa del maltempo è stata sospesa dopo un ora e quaranta. Gli altri zalfini torneranno a correre domani per l’appuntamento internazionale di San Vendemiano (Tv) che segnerà il rientro in gruppo di Enrico Battaglin dopo il periodo di preparazione in altura.

29.05.2010 TEAM MARCHIOL-PASTA MONTEGRAPPA-OROGILDO “PESCHE NETTARINE & CITTADELLA”

 

TEAM MARCHIOL-PASTA MONTEGRAPPA-OROGILDO

Gianluca Leonardi secondo alla 4a tappa del Giro delle Pesche Nettarine

A cittadella gara annullata a causa del maltempo

San Polo di Piave (TV), 29 maggio 2010 – Secondo posto in volata del Campione Veneto a Cronometro del Team MARCHIOL-Pasta Montegrappa-Orogildo Gianluca Leonardi alla 4a tappa del Giro delle Pesche Nettarine disputata oggi sabato 29 maggio con partenza da Cotignola (RA) e arrivo a Imola (BO).

Leonardi è scattato al penultimo giro staccando il resto del gruppo – dice il Direttore Sportivo Annibale Nichele – lui e un avversario si sono quindi giocati da soli la vittoria in volata che per poco non è arrivata. Sia Gianluca che il resto della squadra sono stati protagonisti di una grande prova – continua il DS – I ragazzi si sono comportati egregiamente partecipando a tutte le azioni decisive per le sorti della corsa e hanno dimostrato ancora una volta la propria voglia di  vincere e il loro ottimo potenziale”.

All’Alta Padovana Tour di Cittadella la gara è invece stata annullata a causa del maltempo.

Un forte temporale ha costretto l’organizzazione a sospendere la manifestazione dopo 1 ora e 40 minuti di corsa – dice il Direttore Sportivo Marco Zen –. È un peccato perché stavamo correndo molto bene e Manarelli si era inserito bene all’interno di una fuga interessante. Nel ciclismo questo accade raramente – continua il DS – ma credo sia stara presa una decisione giusta per evitare rischi all’incolumità degli atleti”.

Ordine di arrivo 4a tappa del Giro delle Pesche Nettarine

1° PASQUALON ANDREA (G.S. ZALF DESIREE FIOR)

2° LEONARDI GIANLUCA (TEAM MARCHIOL-PASTA MONTEGRAPPA-OROGILDO)

3° NOVAK JAKUB (S.C. SERGIO DALFIUME)
Ufficio Stampa Team MARCHIOL-Pasta Montegrappa-Orogildo
ATCommunication
Via degli agricoltori, 11
32100 Belluno (Italy)
Tel: +39 0437 939933
Fax: +39 0437 930464
E-mail: press@marchiolsport.it  Web: www.marchiolsport.com 

28.05.2010 APRICA – COMUNICAZIONI DIREZIONE GIRO D’ITALIA

28.05.2010 Aprica comunicazioni direzione Giro d'Italia

                                                                                  Aprica, 28 Maggio 2010

Punti interrogativi sulla tappa di domani, sabato 29.05.2010

28.05.2010 Aprica Zomegnan comunica possibili variazioni 20° tappa

 

Il Direttore del Giro D’Italia, Angelo Zomegnan ha informato la stampa e tutto il seguito del Giro d’Italia sulle possibili variazioni del percorso relativamente alla 20° Tappa, da Bormio a Ponte Di Legno-Tonale di km. 178.

Un dilemma che si ripete da un paio di giorni, Gavia si….Gavia no….!

Ebbene ha esordito Zomegnan, quello che sembrava il problema numero uno della tappa di sabato, è stato superato dal problema “Forcola” dove si sono verificate due slavine che hanno ostruito qualche metro di strada.

Le Autorità preposte hanno già riattivato la circolazione e posto in sicurezza la strada.

Incombendo però ancora la possibilità di ulteriori slavine o problematiche legate a queste, la Direzione del Giro, in accordo con le Autorità di Pubblica Sicurezza al seguito del Giro e a quelle competenti per territorio, decideranno domani mattina entro le ore 10,30 l’effettivo percorso da effettuare nella 20° tappa.

In qualsiasi evenienza ha sottolineato Zomegnan, il Giro non verrà mutilato e, nella peggiore delle ipotesi, si passerà da un dislivello attualmente programmato di 4500 metri, ad uno di 4300.

Sono state studiate ed approntate tre soluzioni alternative, nell’eventualità di dovere evitare il Passo della Forcola che sono :

1)Bormio-Ponte di Legno/Tonale di km. 183, senza il Passo della Forcola di Livigno, inserendo il Passo di Santa Cristina, il Passo del Mortirolo e il Passo Gavia “Cima Coppi”;

2)Bormio-Ponte di Legno/Tonale di km. 195, senza il Passo di Gavia, col Passo della Forcola di Livigno (Svizzera), Passo di Eira, Passo del Foscagno e Passo del Mortirolo)

3)Bormio-Ponte di Legno/Tonale di km. 170, senza il Passo Forcola di Livigno e senza il Gavia, sostituiti dal Trivigno e Passo del Mortirolo dal versante di Grosio.

La decisione definitiva verrà presa domani mattina, alle ore 10,30, al ritrovo di partenza di Bormio, d’accordo col Collegio di Giuria e con le Forze dell’Ordine preposte.

Sarà sempre e comunque un bel Giro con un finale molto entusiasmante che, come hanno detto sia Basso che Scarponi, : “Tutto è ancora possibile…..!”

                                                           Vito Bernardi

bernardi.vito@libero.it

 

28.05.2010 Aprica corridori in fuga al primo passaggio

28.05.2010 Corridori in fuga nella prima parte della tappa dell'Aprica

28.05.2010 APRICA 19° TAPPA 1° MICHELE SCARPONI MAGLIA ROSA AD IVAN BASSO

                                                                                              Aprica, 28 Maggio 2010.

19° Tappa “Brescia-Aprica” di km. 195

 Siamo giunti alla….quasi resa dei conti….!

Diciamo quasi resa perché come ha anche affermato Ivan Basso in conferenza stampa, tutto è ancora possibile, la maglia rosa che indosso oggi è bellissima ha continuato Basso però quella che conta sarà quella che verrà consegnata domenica pomeriggio intorno alle ore 18.

Prima di Verona c’è ancora una tappa durissima che, almeno in teoria, potrebbe ancora ribaltare la classifica.

Io sono molto sereno, ho al mio fianco una forte squadra, un compagno come Nibali che oggi mi è stato sempre vicino come io sono stato vicino a lui perché l’ionteresse che perseguivamo era comune come lo è stato anche col terzo corridore in fuga con noi,  un forte e leale avversario come Michele Scarponi che ha collaborato incondizionatamente al 100% per il buon fine della nostra azione a tre.

28.05.2010 Aprica Conf Stampa Ivan Basso

Quali sono stati i momenti più difficili per me?

Senza dubbio nella tappa di Montalcino. Lo sterrato mi ha messo in difficoltà, non penso che diventerò mai un buon corridore da fuoristrada…; Un altro momento difficile?

All’Aquila, senza ombra di dubbio però……li eravamo in buona compagnia…..!

Ma alla felicità di Basso si contrappone l’euforia di uno Scarponi più gioviale e simpatico che mai, assai felice per questo successo e molto determinato a conquistare la terza piazza del podio in questo Giro per raggiungere l’obiettivo che si era prefissato alla partenza.

28.05.2010 Michele Scarponi sul podio all'Aprica

Ho resistito al forcing di Ivan sul Mortirolo poi, quando siamo rimasti in tre al comando, ci siamo guardati in faccia e senza parole o quasi, ci abbiamo dato dentro tutti e alla fine siamo stati contenti in tre.

Se penso a qualcosa oltre il terzo gradino del podio?

Mah, tutto è possibile come ha detto anche Basso però è molto difficile togliere la maglia a Basso con la forma che si ritrova e la squadra sempre all’altezza della situazione.

La tappa odierna è stata caratterizzata da una fuga di nove corridori, (Failli, krivstov, Rodriguez, Bonnet, Tondo Volpini, Duque, Bakelandts, Samoilau e Mazzanti), ai quali si è poi aggiunto, con un’azione solitaria, anche Stefano Garzelli che si produrrà in un allungo solitario che lo porta a comandare la corsa fino a 5 chilometri dalla vetta del Mortirolo quando viene raggiunto e lasciato “surplace” dal terzetto Basso, Nibali e Scarponi che fanno il vuoto.

Nelle retrovie si difendono Vinokourov, Evans, Gadret ed Arroyo che non riesce a salvare la maglia rosa per 51”.

28.05.2010 Aprica l'ormai ex maglia rosa Arroyo dopo l'arrivo

Ma anche per lui, vale il detto che tutto è ancora possibile.

Il verdetto definitivo domani, giudice il Passo del Gavia Cima Coppi 2.618 mt slm al km. 148,800.

Partenza alle ore 12,20 da Bormio. L’arrivo a Ponte di Legno-Tonale dopo 178 chilometri.

                                   Vito Bernardi

Ordine d’arrivo 19° Tappa Brescia-Aprica :

1)Michele Scarponi (Androni Giocattoli-Diquigiovanni) km. 195 in 5h27’04” media kmh. 35,772;

2)Ivan Basso (Liquigas-Doimo);

3)Vincenzo Niobali (Liquigas-Doimo);

4)Alexandre Vinokourov (Kazakistan-Astana) a 3’05”;

5)John Gadret (Francia-Ag2R La Mondiale) a 3’05”;

6)Cadel Evans (Australia-Bmc Racing Team) a 3’06”;

7)David Duran Arroyo (Spagna-Caisse D’Epargne) a 3’06”;

8)Carlos Candil Sastre (Spagna-Cervelo Test Team) a 3’06”;

9)Branislau Saimoilau (Bielorussia-Quick Step) a 5’27”;

10)Marco Pinotti (Htc Columbia) a 5’27”.

Corridori partiti 147; Ritirati 3; Fuori tempo massimo 1.

28.05.2010 Aprica la nuova maglia rosa Basso e il vincitore di tappa Scarponi in conf stampa

 

Classifica Generale Maglia Rosa :

1)Ivan Basso (Liquigas Doimo);

2)David Duran Arroyo (Spagna-Caisse D’Epargne) a 51”;

3)Vincenzo Nibali (Liquigas-Doimo) a 2’30”;

4)Michele Scarponi (Androni Giocattoli-Serramenti Diquigiovanni) a 2’49”;

5)Cadel Evans (Australia-Bmc Racing Team) a 4’00”

Classifica Giovani Maglia Bianca :

1)Richie Porte (Australia-Team Saxo Banck)

2)Robert Kiserlovski (Croazia-Liquigas-Doimo) a 6’44”;

3)Bauke Mollema (Olanda-Rabobank) a 12’36”.

28.05.2010 Cadel Evans si conferma maglia rossa anche all'Aprica

 

Classifica a punti Maglia Rossa :

1)Cadel Evans (Australia-Bmc Racing Team) punti 116;

2)Alexandre Vinokourov (Kazakistan-Astana) punti 105;

3)Vincenzo Nibali (Liquigas-Doimo) punti 94.

28.05.2010 Per Ivan Basso anche la maglia verde degli scalatori

 

Classifica scalatori GPM Maglia Verde :

1)Ivan Basso (Liquigas-Doimo) punti 35; (in corsa verrà indossata dal secondo in classifica, Matthew Llloyd (Omega-Pharma Lotto)

2)Matthew Llloyd (Australia-Omega Pharma Lotto), punti 29;

3)Cadel Evans (Australia-Bmc-Racing Team) punti 25.

                                   Vito Bernardi

bernardi.vito@libero.it

28.05.2010 Corpo Musicale Aprica

28.05.2010 Giovani musicisti Aprica

28.05.2010 Gruppo all'inseguimento dei fuggitivi tirato dalla Liquigas-Doimo

28.05.2010 Aprica Basso in maglia rosa

27.05.2010 RIESE PIO X E FRANCO BALLERINI

Riese Pio X intitola una pista ciclabile a Ballerini,
in attesa di un tricolore tutto al femminile
 

27.05.2010 : Ballerini premiato al Centro Spirituale del ciclismo italiano e non

Dopo l’arrivo di tappa del Giro d’Italia nel 2007, Riese Pio X si appresta a godere ancora una volta della presenza di un grande evento sportivo grazie alla Settimana Tricolore di ciclismo 2010, con il prezioso supporto del Comitato Organizzatore presieduto da Giampietro Bonin e dell’UC Asolo Bike Poggiana.

Mercoledì 23 giugno, infatti, la graziosa cittadina della Provincia di Treviso ospiterà le prove in linea che assegneranno la maglia di Campionessa Italiana per la categoria Donne Junior ed Elite. Il percorso è caratterizzato da lunghi tratti pianeggianti ma la salita di circa 2km che porta ad Asolo saprà fare selezione e portare alla ribalta solo le migliori.

Sono 137 i chilometri che dovranno affrontare le Elite, su un circuito di 27.4km da ripetere cinque volte. Tre sono invece i giri per la gara delle Junior, per un totale di 82.2km. Partenza ed arrivo di entrambe le competizioni sono fissate dinanzi al Pastificio Zara, azienda il cui nome è da anni legato al ciclismo, in particolare al settore femminile.

Sarà un’altra giornata indimenticabile per la storia sportiva del nostro Comune”, affermano il Sindaco di Riese Pio X Gianluigi Contarin e l’Assessore allo Sport Battista Cirotto.

La giornata della Settimana Tricolore dedicata alle gare femminili in linea sarà presentata venerdì 28 maggio in occasione del vernissage degli eventi ciclistici 2010 di Riese Pio X. La manifestazione si svolgerà presso Villa Eger, Sede Comunale di Riese Pio X, alle ore 20.

E proprio l’Amministrazione Comunale di Riese Pio X, nell’ambito delle attività collaterali e promozionali della Settimana Tricolore, ha pensato di intitolare un sesto viale a Franco Ballerini, campione di ciclismo e grande commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo, prematuramente scomparso lo scorso febbraio. “Il Campionato Italiano donne a Riese costituirà il giusto contesto per ricordare un uomo che tanto ha dato a tutti gli appassionati di questo sport”, ha commentato il Sindaco Contarin.


Treviso, 27 maggio 2010

Web: www.settimanatricolore2010.it

Media room: www.vitessecyclingsettimanatricolore2010.com



27.05.2010 LA LUNGA FUGA DI MARANGONI E KAISEN

 

 

SPORT, CICLISMO – Comunicato Stampa 27 maggio 2010

120 km di fuga per Alan Marangoni

27.05.2010 La lunga fuga di Marangoni e Kaisen

Il romagnolo ripreso a meno di 2 km dall’arrivo di Brescia

In una corsa importante come il Giro d’Italia non ci si può mai accontentare: oltre alla vittoria di Belletti e agli altri piazzamenti ottenuti, la Colnago-Csf Inox si è messa di nuovo in mostra con la lunga fuga di Alan Marangoni, che con il belga Kaisen è partito al km 20 ed è stato riacciuffato – dopo aver tentato l’allungo solitario nel finale – a meno di 2 km dall’arrivo di Brescia: «Avevo voglia di mettermi in mostra e, viste le prossime due tappe, questa era praticamente l’ultima occasione – sono le parole di Marangoni appena arrivato in hotel – C’è stato un bell’accordo con Kaisen, anche se negli ultimi 30 km era veramente stanco e non ha potuto dare il giusto contributo all’azione. C’è un po’ di rammarico perché arrivare a meno di 2 km dall’arrivo e vedersi sfrecciare il gruppo accanto non è mai bello, ma in cuor mio so di aver disputato una buona tappa e con il giusto recupero spero di poter essere protagonista nella cronometro conclusiva di Verona».

Mario Casaldi – Responsabile Comunicazione
e-mail colnagocsf@gmail.com
cell +39-3290723493
skype mario.casaldi
web www.colnagocsf.com


 

27.05.2010 : DOMANI VENERDI’ 28 MAGGIO 2010 PRESENTAZIONE DUE TAPPE GIRODONNE

Gentile Giornalista buongiorno,

 

domani, venerdì 28 maggio, ore 20.00, a Riese Pio X,  presso la Palestra Comunale in  via Don Gnocchi, la presentazione della Settimana Tricolore e della seconda e terza tappa del 21° Giro d’Italia femminile internazionale. Ospiti d’eccezione il Presidente di Diadora Enrico Moretti Polegato e il Presidente di Pasta Zara Furio Bragagnolo.

A seguire i dettagli.

La aspettiamo!

Cordiali saluti.

Yuri Griggio

COMUNICATO STAMPA

GIRO DONNE 2010

PRESENTAZIONE SECONDA E TERZA TAPPA

Venerdì 28 maggio, ore 20.00, a Riese Pio X,  presso la Palestra Comunale in  via Don Gnocchi, la presentazione della seconda e terza tappa del 21° Giro d’Italia femminile internazionale. Ospiti d’eccezione Enrico Moretti Polegato e Furio Bragagnolo.

Mancano poche settimana alla partenza della 21° edizione del Giro d’Italia Femminile, ma si inizia già a respirare aria da “Giro”. Domani, in occasione della presentazione della Settimana Tricolore e della seconda e terza tappa del Giro d’Italia Femminile, due testimonial d’eccellenza, Furio Bragagnolo e Enrico Moretti Polegato.

L’appuntamento è per venerdì 28 maggio, ore 20.00, a Riese Pio X, presso la Palestra Comunale in  via Don Gnocchi.

Sarà Giuseppe Rivolta, Direttore del Giro, a presentare le due tappe. Al suo fianco Furio Bragagnolo, per testimoniare lo storico legame tra Pasta Zara e il Giro Donne. Sarà infatti la sede della nota azienda trevigiana la protagonista della seconda tappa del Giro (Sacile – Riese Pio X) che il 3 luglio  approderà nella Marca Trevigiana, proprio in prossimità della sede operativa di Pasta Zara, con un finale di tappa che prevede un circuito che farà perno su Riese Pio X e sulla sede di Pasta Zara.

 

Ed è sempre la provincia di Treviso la protagonista della terza tappa che domani verrà presentata da Giuseppe Rivolta. Ospite d’eccezione il Presidente di Diadora Enrico Moretti Polegato, che testimonierà l’impegno dell’azienda a favore dello sport “made in italy”. Sarà proprio la sede Diadora a dare il via alla terza tappa del Giro (Caerano S. Marco – Biadene) che, dopo due giornate di gara, chiama subito all’appello le favorite e chi vorrà mettere il proprio nome nell’albo d’oro. Unica prova contro il tempo, ancora lontana dalla conclusione di Monza ma comunque test probante ed estremamente indicativo, la cronometro del Giro Donne si svilupperà sulla distanza di poco meno di diciassette chilometri con partenza presso la sede di Diadora, a Caerano San Marco, luogo di presentazione del Giro, per concludersi a Biadene di Montebelluna, presso la sede centrale di Geox.

L’appuntamento è per domani venerdì 29 maggio, ore 20.00, a Riese Pio X, presso la Palestra Comunale in  via Don Gnocchi. Al termine dell’incontro sarà a disposizione degli ospiti un buffet.

www.girodonne.it

UFFICIO STAMPA

Yuri Griggio

ufficiostampa@girodonne.it

T. +39 039 2720 311 | M. +393270440396

C/O Espresso CS

Via Melette di Gallio, 4 20052 | Monza | Mi

http://www.espressocs.com

 

27.05.2010 : PESCHE NETTARINE, LA VOCE DEI TEAMS

27.05.2010 : Foto Scanferla : Nicola Del Santo


Dal Santo, cuore e gambe al Nettarine

E’ iniziato nel migliore dei modi il Giro delle Pesche Nettarine per la Mantovani Cicli Fontana: due i piazzamenti già messi in bacheca nel corso delle prime due giornate di gara ma soprattutto c’è da segnalare una confortante prova offerta da tutti e sei i ragazzi diretti da Roberto Ceresoli sulle strade della romagna.

Il migliore del sestetto bianco-verde è stato sin qui Nicola Dal Santo: il talento di Villafranca, classe 1988, ha centrato infatti un lusinghiero quarto posto nel cronoprologo d’apertura e una altrettanto importante quinta piazza sul traguardo della seconda frazione. Risultati che lo hanno proiettato in quinta posizione in classifica generale a soli 21” dal leader, vincitore delle prime due tappe, Omar Lombardi (Unidelta).

Quello che più mi soddisfa è il modo in cui sono maturati questi risultati” ha commentato il “Billy” Ceresoli “Sapevamo che Nicola va molto forte a cronometro, ma la sua condotta di corsa nella prima vera tappa in linea è stata esaltante: ha attaccato insieme ad altri quattro atleti nella prima parte di gara e, sfruttando il percorso ondulato a lui congeniale, si è liberato della compagnia degli avversari nel finale rimanendo solo al comando sino all’ultimo Gpm di giornata posto ad una decina di chilometri dal traguardo, dove solo Lombardi è riuscito a superarlo. Il resto della corsa l’ha ripreso all’ultimo chilometro e nonostante ciò ha trovato la forza per sprintare e chiudere in quinta posizione.”

A rendere il tutto ancora più positivo, per l’entourage della Mantovani Cicli Fontana, c’è il fatto che anche Edoardo Zardini e Daniele Aldegheri si stanno difendendo in maniera egregia, pronti ad entrare in azione nelle ultime due tappe che si correranno sabato e domenica, le più impegnative della 15^ edizione della corsa romagnola. “Daniele ed Edoardo sono arrivati con il primo gruppo e in classifica non sono molto lontani dai primi, domenica il percorso si addice alle caratteristiche di Zardini, proveremo ad attaccare per riaprire i giochi per il successo finale anche se ci sono una ventina di corridori che possono ancora puntare al successo finale” conclude il decano dei ds.

Ufficio Stampa

Mantovani Cycling Team

Publiweb Italia Srl

www.vcmantovani

27.05.2010 PENNE & PEDALI DIARIO GIORNALIERO DEI RAGAZZI DELL’UC BERGAMASCA DAL “PESCHE NETTARINE”

 CASTELBOLOGNESE (RA), 26 maggio 2010

27.05.2010 Pesche Nettarine 2° tappa a Castel Bolognese

Penna e Pedali – Il Diario:

La Colpack De Nardi Bergmasca racconta il proprio Giro delle Pesche Nettarine

Ciao popolo che pedala. Oggi seconda tappa del 15° Giro delle Pesche Nettarine e anche per oggi è finita una gara che dal punto di vista tecnico sembrava tranquilla ma poi………bhè la gara ve la racconta Di Corrado oggi.

Io voglio solo dirvi che stamane alla partenza è arrivata una risposta al  problema RADIOLINE…e cioè una delibera del settore tecnico che ci dava la possibilità di usare le radio a questo giro a tappe ma……..pensate tutto ok??????

 

 

E no sarebbe troppo bello perché poi qualche ds si è lamentato perché non le aveva portate e….anche oggi abbiamo proprio fatto la figura dei “ pirla”, almeno cosi si dice a casa mia di un gruppo di persone che prima decidono una cosa e poi ne fanno un’altra.

Ma va bene dai……….arriviamo cosi nella bellissima piazza di partenza e anche i ragazzi sono contenti perché devono fare le foto con due bellissime miss, molto belle e simpatiche…..

Perciò ritiro premi per il secondo posto di ieri nella crono, si beve un freschissimo succo di frutta offerto dagli sponsor della gara e per finire ci mangiamo una piadina con la mortadella, sempre offerta dall’organizzazione….il sole splende……siamo secondi in classifica e oggi non doveva essere sulla carta una tappa difficile……..ma……..ma…….non finiva più.

Su e giù per queste bellissime strade, abbiamo attraversato paesaggi bellissimi ma ci siamo persi a poco a poco quasi tutto il gruppo perché nei giri intorno a Riolo Terme il vento l’ha fatta da padrone e l’andatura è sempre stata elevata.

Ad un certo punto poi nel finale ci è sfuggita una fuga importante con il quarto in classifica generale e li a quel punto abbiamo dovuto tirare con gli uomini che ci erano rimasti…Di Corrado, Orrico e Zilioli…….e cosi è stato ma……la gara ve la racconta il nostro Dico…….ciao a domani

(nella Foto Isolapress Di Corrado con Orrico davanti a tirare il gruppo).

Ciao a tutti sono Dico oggi e stata una giornata veramente dura…perché partenza subito in salita e essendo la prima tappa tutti ci tenevano ad attaccare e infatti la corsa è stata molto tirata tutta a scatti e contro scatti  fin quando sulla penultima  salita siamo rimasti avanti in 60 . Dall’altimetria della tappa sembrava che il peggio dovesse essere alle spalle  ma non avevamo fatto i conti con Eolo, il dio del vento, infatti gli ultimi 50 km sono stati veramente duri fin quando non si è sganciata una fuga di 5 corridori e a noi che siamo rimasti fuori ci è toccato chiudere per Stefano tirando fino ai piedi dell’ultima salitella. Lì il mio compito è finito Stefano ha dato il tutto per tutto ma Lombardi è stato il più forte e non ci resta che fargli i complimenti e per noi cercar di far bene nelle tre tappe che rimangono .

Adesso dopo una bella doccia mi aspetta un bel massaggio poi si andrà a cena e poi in camera per dormire anche se dormire è una parola grossa visto che sono in camera con uno che russa molto ma si sopporta tutto per amicizia . Va bene amici scappo a presto e continuate a seguirci un saluto dal Dico

Rossella Dileo e Andrea Di Corrado

Giorgio Torre

Addetto Stampa Colpack De Nardi Bergamasca

Cell. 329.4131701

bicibg@gmail.com

sito internet: www.ucbergamasca1902.it

27.05.2010 18° TAPPA DA LEVICO TERME A BRESCIA E’ IL TEDESCO ANDRE’ GREIPEL A COGLIERE L’ULTIMA OCCASIONE PER I VELOCISTI

 

                                                                                                          Brescia, 27 Maggio 2010.

18° Tappa “Levico Terme-Brescia” di km. 140.

27.05.2010 Andrè Greipel vincitore tappa di Brescia

 

Giampiero Passamano, sindaco di Levico, da il via ai 151 corridori rimasti in gara per pedalare verso l’arrivo di Brescia e, a dispetto delle altre tappe, oggi i corridori prendono l’avvio a passo piuttosto regolare poi la tranquilla andatura viene spezzata da Alan Marangoni, (Colnago) e Oliver Kaisen (Omega Pharma Lotto) che,

27.05.2010 Marangoni e Kaisen oggi 118 km in fuga nella 18ema tappa da Levico Terme a Brescia

dal km. 21 a meno di 3000 metri dall’arrivo, comanderanno la corsa, vantaggio massimo 3’ per alzare bandiera bianca di fronte alla strapotenza dei Team che puntavano alla vittoria di tappa e, segnatamente, la Sky, la Garmin-Transitions e la Htc Columbia che lanciano il loro capitano Andrè Greipel verso la sua prima vittoria al Giro 2010, 12° stagionale per l’asso tedesco nato a Rostock il 16.07.1982, professionista dal 2005, 52 vittorie in carriera.

27.05.2010 Brescia Greipel in conferenza stampa

Oggi era l’ultima chances per noi velocisti in questo Giro d’Italia, afferma Greipel in conferenza stampa e, fin dalla partenza, la squadra ha lavorato per me e portarmi allo sprint finale in ottime condizioni.

Ho già dovuto perdere molte occasioni in questo Giro che non ho iniziato in buone condizioni fisiche e non avevo perciò la grinta necessaria per battermi negli sprint insomma, io non sono una macchina, sono semplicemente un essere umano afferma Greipel che ringrazia i tecnici del suo Team che mi hanno spronato a tenere duro, afferma Greipel, anche se non facevo risultato.

Io sono orgoglioso di militare in questa squadra e sono contento di avere ripagato tutti i miei compagni con questa vittoria perché sono venuto al Giro come capitano e per vincere, ci sono riuscito solamente alla diciottesima squadra, ultimissima occasione perciò è bellissimo lo stesso.

Mi hanno detto che, nei precedenti arrivi a Brescia del Giro, hanno vintop Paolo bettini, Mario Cipollini e Gianni Bugno che, lo stesso anno, si sono popi laureati campioni del mondo!

Quest’anno a Brescia ho vinto io….e, se come dite voi giornalisti il percorso del mondiale australiano mi si addice…..!

Intanto pensiamo ai prossimi impegni. Se la squadra mi chiede di schierarmi al Tour lo farò con grande piacere e, se al Tour ci sarà anche Cavendish, ci divertiremo tutti! Il Team Htc Columbia è uno squadrone e io, lo ripeto, sono orgoglioso ed onorato di appartenere ad una squadra così, una grande famiglia, un grande gruppo, tanti amici.

Ordine d’arrivo 18° Tappa “Levico Terme-Brescia” di km. 140

1)Andrè Greipel (Germania-Htc Columbia) km. 140 in 3h14’59” media kmh. 43,080;

2)Julian Dean (Nuova Zelanda-Garmin-Transitions);

3)Tiziano Dall’Antonia (Liquigas-Doimo);

4)Gregory Henderson (Nuova Zelanda-Sky);

5)Danilo Hondo (Germania-Lampre Farnese Vini);

6)Graeme Brown (Australia-Rabobank);

7)Sebastian Lucas Haedo (Argentina-Team Saxo Bank);

8)Michiel Elijzen (Olanda-Omega Pharma Lotto);

9)Fabio Sabatini (Liquigas-Doimo);

10)William Bonnet (Francia-Bbox Bouygues Telekom).

Seguono altri 141 corridori classificati

27.05.2010 Brescia inizio conferenza stampa del vincitore di tappa, il tedesco Andrè Greipel

Domani tappone alpino con 3 GPM, Aprica, Trivigno e Mortirolo. La classifica generale presenta David Arroyo (Spagna-Caisse D’Epargne) in maglia rosa con Ivan Basso a 2’27”, Richie Porte a 2’44”; Cadel Evans a 3’09”; Carlos Sastre a 4’41”, Vincenzo Nibali a 4’53”; Vinokourov a 5’12”; Michele Scarponi a 5’24”; Damiano Cunego a 9’21”; Robert Kiserlovski a 9’32” e il campione d’Italia cronoindividuale Marco Pinotti a 10’ 28”. La lotta per la vittoria finale, salvo improbabili sorprese, se la con tenderanno tra loro.

Le classifiche parziali per le maglie Bianca, Rossa e Verde, vede al comando tre australiani, rispettivamente, Richie Porte, Cadel Evans e Matthew Llloyd:

Partenza da Brescia alle ore 12,10 da via Valcamonica, arrivo all’Aprica previsto intorno alle ore 17,15.

                                   Vito Bernardi                                                         bernardi.vito@libero.it

27.05.2010 : CONFERENZA STAMPA DELLA LIQUIGAS SPORT PRESSO IL MUSEO S. GIULIA A BRESCIA

                                                                                              Brescia, 27 Maggio 2010.

27.05.2010 Brescia - Conferenza Stampa Liquigas Sport

Conferenza Stampa della “Liquigas Sport – Col presidente Dr. Paolo Dal Lago e Team Manager Roberto Amadio.

 

Ecco, una delle belle notizie, uno di quegli annunci che ci rincuorano : “Abbiamo deciso di confermare la nostra presenza nel ciclismo con altri due anni di sponsorizzazione del Team Liquigas”.

Questo l’annuncio fatto dal Dr. Paolo Dal Lago ad inizio conferenza stampa anche per calmare la grade e giustificata curiosità dei giornalisti presenti nella Sala delle Conferenze del Museo Santa Giulia di Brescia, sede anche del Quartier Tappa della 18° tappa del Giro d’Italia 2010.

A fianco del Dr. Dal Lago, un raggiante Roberto Amadio che ha subito ringraziato il presidente di Liquigas Sport per questo ulteriore sforzo finanziario per continuare la pedalata ciclistica ad altissimi livelli, come ulteriormente confermato dal Dr. Dal Lago che ha annunciato la conferma di Basso e Nibali nell’organico del Team.

Di fronte alla situazione di Franco Pelizzotti, sia Dal Lago che Amadio hanno confermato che, al momento, Pelizzotti è un corridore Liquigas a tutti gli effetti e che da lunedì prossimo parteciperà al raduno collegiale che la Liquigas farà al Passo San Pellegrino.

Dal Lago ha voluto fare una ulteriore precisazione sulla situazione del corridore di Bibione e, pur non volendo entrare nel merito delle valutazioni, Dal Lago ha decisamente contestato la gestione del caso da parte del massimo organo della Federciclismo mondiale, una gestione, ha puntualizzato Dal Lago, decisamente scorretto tanto da rasentare la malafede.

Noi abbiamo totale fiducia nel nostro staff medico.

27.05.2010 Intervento del Dr Paolo Dal Lago

Ma il cahier des doleance di Paolo Dal Lago non è chiuso : “Noi paghiamo ben 120.000 €uro all’anno per contribuire a mantenere in vita il Passaporto biologico, uno strumento assai valido che però viene gestito assai male”, sostiene Dal Lago che rilancia, “Anche il calendario internazionale è gestito male; si continua a togliere importanza a gare monumento come il Giro, Tour e Vuelta a favore di gare di paesi emergenti come ad esempio la Cina e altre Federazioni nazionali”

Noi non contestiamo che il massimo organo del ciclismo internazionale, l’UCI, cerchi ulteriori sbocchi per la pratica del ciclismo questo però, non deve avvenire a discapito delle gare monumento e delle Federazioni che le gestiscono con i propri calendari.

Tornando al problema dell’antidoping, Paolo dal Lago si è chiesto e, naturalmente, chiede, di conoscere anche il perché non si fanno controlli in altri sport dove scorre un fiume di danaro, controlli seri e continui come avviene nel ciclismo.

Questo me lo chiedo anch’io, come giornalista e come cittadino italiano e rilancio, Controllo antidoping anche per gli arbitri di calcio, il giorno della partita e anche fuori gara”, se non vogliono essere sottoposti a questi sacrosanti controlli, lascino e si dedichino ad altre attività.

Tornando comunque alla notizia principale della conferenza e legata al proseguimento della sposnosrizzazione per altri due anni, Dal Lago ha sottolineato che il budget impegnato non è da considerarsi una spesa bensì, un investimento perché abbiamo constatato che il ritorno e molto positivo e continuare a sponsorizzare il ciclismo che pedala sulle stesse strade dove i nostri mezzi passano per rifornire i nostri Clienti, è decisamente positivo.

Per questo continueremo ad altissimi livelli, al momento con Basso e Nibali e, d’ora in poi, pensando anche al rafforzamento della squadra, ad eventuali conferme in organico.

Insomma il futuro del Team Liquigas-Doimo è confermato per altri due anni, intanto, Amadio si è già messo al lavoro per allestire la nuova rosa di corridori da schierare al via per le due prossime stagioni e per il dopo…..Ci sarà in merito, una nuova conferenza stampa ma nel 2012…intanto la notizia buona è questa : “Liquigas Sport conferma la propria presenza nel ciclismo, per il momento, si ad altre due stagioni, la 2011 e la 2012”.

27.05.2010 : l'intervento di Roberto Amadio

                                               Vito Bernardi

26.05.2010 : IL GIRO VERSO LE TAPPE FINALI

 

93° GIRO D’ITALIA: IL FRANCESE MONIER (COFIDIS)

VINCE IN SOLITARIA A PEIO TERME

26.05.2010 Le 4 maglie del Giro presentate da Christof Innerhofer

Peio Terme, 26 maggio 2010 – Il francese Damien Monier (Cofidis Credit en Ligne), nato a Clermont Ferrand il 27 agosto 1982 e professionista dal 2004, è il vincitore della 17° tappa del Giro: Brunico – Peio Terme di 175 chilometri.

<<E’ una vittoria fantastica che mi ripaga di tanti anni di fatiche e poche soddisfazioni>> si tratta infatti della prima vittoria da professionista per il francese.

<<Forse sono passato professionista troppo presto (aveva 18 anni) ed ho sofferto molto il cambio di ritmo rispetto ai dilettanti… sono stati anni molto difficili in  cui, non lo nego, ho anche pensato di smettere di correre…>>.

<<L’ultimo chilometro è stata la fatica più grande della mia vita e, appena passata la linea del traguardo, mi sono mancate le forze anche per stare semplicemente in piedi>>. L’atleta della Cofidis infatti, appena tagliato il traguardo è sceso di bicicletta e si è sdraiato sull’asfalto.

<<Dedico questa vittoria a mio papà che purtroppo è mancato lo scorso anno ed a mia figlia di un anno e mezzo>> ha concluso Monier.

Nessuna variazione per quanto riguarda le classifiche individuali con David Arroyo Duran (Caisse d’epargne) che tiene la Maglia Rosa, il campione del mondo Cadel Evans (BMC) che tiene la Maglia Rossa, Mattew Lloyd (Omega Pharma Lotto) indossa ancora la Maglia Verde ed il giovane Richie Porte (Saxo Bank) la Maglia Bianca.

Oggi era presente al traguardo di Peio Terme il campione di sci alpino del Gruppo Fiamme Gialle Chistof Innerhofer. Domani a Brescia sono invece attesi lo schermidore Andrea Cassarà e le sciatrici Elena Fanchini e Daniela Merighetti.

Per informazioni

Ufficio stampa ciclismo

RCS Sport

Matteo Cavazzuti

Tel.: 02/62827820

Cell.: 345/4631376

E-mail: press.giroditalia@rcssport.it

Web: www.giroditalia.it

26.05.2010 PEJO TERME : L’ARRIVO SOLITARIO DI DAMIEN MONIER E LA MAGLIA ROSA ARROYO

17a tappa                                                                                                                                      mercoledì 26 maggio 2010

BRUNICO / BRUNECK – PEIO TERME  km 175

 

LA CRONACA

 

26.05.2010 Damien Monier 1° a Pejo Terme

PARTENZA

Alle 12.52, da Brunico, prendono il via 153 corridori (non parte Loosli della Lampre – Farnese Vini). Mossiere della tappa il Sindaco di Brunico, Christian Tschurtshenthaler.

Subito bagarre in gruppo. Al km 12 vanno in avanscoperta Monier e Ignatievi agganciati al km 18 da Donati, Bertolini, Grivko, Kiryienka, King, Marangoni, Moreno, Froome, Albasini e Haedo.

A 150 km dal traguardo di Peio i fuggitivi hanno 18” di vantaggio.

E’ la Lampre – Farnese Vini che guida l’inseguimento. Il tentativo di fuga dei 12 termina al km 37. La media della prima ora di corsa è di 50,200 km/h.

Un’altra fuga prende corpo al km 54. Escono dal gruppo in 19: Wyss, Efimkin, Ochoa, Kireyev, Arashiro, Amador, Konovalovas, Duque, Monier, Stortoni, Hondo, Marzano, Moreno, Kruijswijk, Cummings, Reynes, Ignatiev, Fothen e Nicki Sorensen. Al km 63 i fuggitivi hanno già un vantaggio di 1’52” sul gruppo. Al km 66: 5’06”. A Bolzano (km 71) è aumentato il vantaggio dei battistrada: 6’27”. Supera i 10 minuti il vantaggio dei fuggitivi;

a Nalles, inizio ascesa verso il Passo delle Palade, è di 12’09”. Media dopo due ore di gara: 45,500 km/h.

Gran Premio della Montagna: Passo delle Palade [m 1.523] – km 106,300

Questi passaggi: Moreno, Stortoni, Marzano e gli altri 16 della fuga. Il gruppo transita con un ritardo di 8’18”. La media dopo tre ore è 39,000 km/h.

In località Brez (km 124) i 19 di testa conservano ancora 7’55” sugli inseguitori. Ad Arzio: 8’42”. A guidare il gruppo sempre gli uomini della Caisse d’Epargne, formazione della Maglia Rosa Arroyo. A 40 chilometri dal traguardo il gap è aumentato ancora: 9’50”. Ai – 30: 8’33”

Poco prima del traguardo volante, attacco di Ignatiev.

Traguardo Volante: Malè – km 147,900

Questa la situazione: Ignatiev anticipa di 23” Arashiro, Sorensen e il resto del primo gruppetto inseguitore. Ripreso Ignatiev quando mancano 21 km all’arrivo. Nuovamente 19 uomini al comando. Continui allunghi nel plotoncino di testa. In difficoltà Ignatiev. Media dopo 4 ore di gara: 39,650 km/h. Attaccano in tre: Monier, Hondo e Kruijswijk. Al loro inseguimento Moreno e gli altri. Ai piedi della salita finale verso l’arrivo di Peio, il terzetto di testa viaggia con 30” su Cummings e 46” sul resto dei fuggitivi della prima ora.

Si avvicina ai tre Cummings raggiunto da Moreno (21” il loro ritardo). Gli altri a 50”.

La testa della corsa inizia – ai 3200 metri dal traguardo – il tratto più duro della salita. Scatta subito Monier inseguito da Kruijswijk a 16” e Hondo a 27”. Insiste il corridore della Cofidis che guadagna terreno.

26.05.2010 David Arroyo in rosa a Pejo Terme

 

ARRIVO

Damien Monier vince a braccia alzate. Al secondo posto si piazza Hondo. Terzo Kruijswijk.

Il gruppo, anticipato leggermente da Scarponi, transita con 9’52” di ritardo.

Tempo del vincitore: 4h 29’ 19”, alla media di 38,987 km/h.

Premia il vincitore il Sindaco di Peio, Angelo Del Pez mentre la Maglia Rosa viene consegnata a David Arroyo dall’Assessore al Turismo della Provincia Autonoma di Trento, Tiziano Mellarini.

26.05.2010 – TRISSA TEAM-BORNATO FRANCIACORTA VERSO LA SICILIA

 

ENTRATICO (BG), 26 maggio 2010 

COMUNICATO STAMPA 08/26-05-2010

TRISSA TEAM-BORNATO FRANCIACORTA 2010

 

La Trissa Team Bornato F.C. si divide tra la Sicilia e le strade di casa

 

ENTRATICO (BG) – Il Campionato Regionale Studentesco disputato ieri sera a Palazzolo sull’Oglio, nel Bresciano, è servito come prova generale per la formazione Juniores della Trissa Team Bornato F.C. col fine di affinare la condizione atletica in vista  dei due prossimi appuntamenti di domenica.

Ieri sera il quarto posto di Luca Muffolini ed il settimo di Marco Coffinardi hanno permesso alla squadra del presidente Patrizio Lussana di conquistare la speciale classifica riservata alle società. Un ulteriore segnale di compattezza e qualità di questo gruppo che ha ancora tanta voglia di stupire.

 

 

Ma è già tempo di pensare alla prossima domenica, quando la squadra si dividerà fra due interessanti appuntamenti. Lunga trasferta in Sicilia per 5 atleti che prenderanno il via dell’8° Memorial Giovanni Cannarella, prestigiosa gara di carattere nazionale che si disputa a Monterosso Almo, nel Ragusano. Al via ci saranno: Mauro Marcassoli, Alessandro Tonelli, Mirko Gozio, Marco Coffinardi e Paolo Bianchini.

Il resto del gruppo, invece, cercherà gloria sulle strade di casa in quel di Almenno S. Bartolomeo dove è in programma il 24° Trofeo Mobili Rota.

Giorgio Torre

Ufficio Stampa Trissa Team Bornato F.C.

Cell. 329.4131701

bicibg@gmail.com

23.05.2010 VILLA LATINA (FROSINONE) -CROSS COUNTRY DI DOMENICA 23 MAGGIO 2010

 “ IX^ EDIZIONE VILLABIKERS CUP – TROFEO PROLOCO ANTONIO VALENTE “  –

 ( CROSS COUNTRY – TOP CLASS – CIRCUITO AGRO PONTINO – CIOCIARO – MTB ).

23.05.2010 Villa Latina Podio Cross Country

A  VILLA  LATINA  (FR)  SPETTACOLARE  FUORISTRADA – ASSOLUTI : MARCO CELLINI E  

       SABRINA DI LORENZO. ASSEGNATE LE VITTORIE DI CATEGORIA AGONISTICA.

Domenica 23 maggio u.s. si è svolta nella deliziosa contrada di Villa Latina adagiata nella splendida Valcomino (Fr) la quarta prova del Circuito Agro Pontino – Ciociaro Mtb, in occasione della “ IX^ edizione Villabikers – Trofeo Proloco Antonio Valente “ – Cross Country Top Class.. La manifestazione aperta ad Enti Consulta e Fci è stata ottimamente organizzata dal team Asd GC Club Saturnia – Fun Bike Asd (Fci) ( Bruno e Roberto Soave, Fabrizio Marini,Paolo Conte ) in collaborazione tecnica con la Asd Atina Trail Running e Ass.ne Calamus, il Patrocinio della Regione Lazio e della Provincia di Frosinone. Al raduno 134 bikers in rappresentanza di titolate e storiche società del Lazio, Abruzzo e Campania. Habitat del fuoristrada un circuito di Km.6,200 al 98% sterrato , boschivo, con saliscendi e pendenze al 22% mulattiere strade bianche, cementate e “single trek “, percorso tecnico ed impegnativo da ripetere secondo regolamento. La gara dei master è stata dominata da Marco Cellini ( Asd Cicli Taddei ) che dopo il via, ha preso il comando . una azione costante che in breve lo porta ad incrementare un consistente vantaggio.

23.05.2010 Corridore in azione nel Cross Country di Villa latina

I più immediati inseguitori a 1’ Angelo Mirtelli ( Ciociaria Bike), A 1’50” il giallorosso Zamuner ( AS Roma Ciclismo); a 2’04” il compagno di squadra Giovanni Gatti e a 2’41” Stefano Capponi  (Acqua & Sapone Antares ), a seguire Della Rocca, Concordia, De Santis e Alessio Cellini. La conclusione della gara con la vittoria solitaria di Marco Cellini ( Asd Cicli Taddei ) che chiude con il tempo di 1h17’11”.Completano il Podio  a 1’30” Angelo Mirtelli ( Ciociaria Bike), a 1’50” Alessio Zamuner  (AS Roma Ciclismo ). Nella gara femminile splendida vittoria della Open Sabrina Di Lorenzo ( AS Roma Ciclismo ). Alle piazze d’onore Stellina Vignola ( Acli – Atletica Cassino) e Arianna Pagotto  (Bike Friends Pontinia. Nelle categorie giovanili successi di : ( ES/D) Emanuela Di Lorenzo ( AS Roma Ciclismo ); ( ES/U) : Luca Sabatini ( Mtb Grotte di Castro); ( Allievi) : Luca De Nicola ( Pro Bike Riding Team); ( Juniores) : Francesco Mellozzi ( Nw Sport Cicli Conte Fans Bike Fondi). Assegnate le vittorie di categoria maschile e femminile “ Master “. Al termine la cerimonia delle premiazioni, onorate dalla presenza del Sindaco di Villa Latina Giancarlo Panetta e Armando Rossi,  Presidente della Proloco Antonio Valente, per la Fci il Vice Presidente del Crl Tony Vernile,il Consigliere Piero Filosomi e il Vice Presidente del C.P. Fci ( Fr) Ernesto Bastianelli. La quinta ed ultima prova del Ciruito Agro – Pontino – Ciociaro ( Inserita anche nel circuito XCO le Bontà Laziali ) in programma il 6 giugno p.v. ad Anagni (Fr). Nella stessa giornata si svolgerà sempre in zona Anagni la prova di “Coppa Italia Giovanile Fci “.

                                                        ( Giovanni  Maialetti ).

          Ordine di arrivo assoluto  (uomini ) :

  1)- Cellini Marco ( Asd Cicli Taddei ) Tempo : 1h 17’ 11”.

  2)- Mirtelli Angelo ( Asd Ciociaria Bike ).

  3)- Zamuner Alessio ( AS Roma Ciclismo).

  4)- Gatti Giovanni     (       i  d  e  m           ).

  5)- Capponi Stefano ( Acqua & Sapone Antares Moser Cycling Team).

  6)- Concordia Daniele ( AS Roma Ciclismo ).

  7)- Della Rocca Vincenzo ( Cubulteria Bike).

  8)- Cellini Alessio ( Asd Cicli Taddei ).

  9)- De Santis Michele ( Asd Vigili del Fuoco ).

10)- Catone Mirco ( X Team Teramo ).

           Ordine di arrivo assoluto ( donne ) :

  1)- Di Lorenzo Sabrina ( AS Roma Ciclismo ).

  2)- Vignola Stellina ( Asd Atletica Cassino ).

  3)- Pagotto Arianna ( Bike Friends Pontinia ).

          Vincitori di categoria agonistica :

( ES /D ) : Di Lorenzo Emanuela ( AS Roma Ciclismo ).

( ES /U.)  : Sabatini Luca ( Mtb Grotte di Castro ).

( Allievi ) :De Nicola Luca ( Pro Bike Riding Team ).

(Juniores). Mellozzi Francesco ( Nw Sport Cicli Conte Fans Bike Fondi).

(Open Donne) : Di Lorenzo Sabrina ( AS Roma Ciclismo ).

(Open Uomini) : Cellini Marco ( Asd Cicli Taddei).

Women/1 : Vignola Stellina ( Asd Atletica Cassino).

Master/Junior : Tortolani Simone ( Fun Bike).

Master/Sport: Capponi Stefano ( Acqua & Sapone Antares  Moser Cycling Team).

Master/1 : Mirtelli Angelo ( Asd Ciociaria Bike ).

Master/2 : Catone Mirco ( X Team Teramo ).

Master/3 : Foschi Massimo ( Ciclotech Frascati).

Master/4 : Fraiegari Massimiliano ( Acqua & Sapone Antares Moser Cycling Team ).

Master/5 : Zamparini Giuseppe ( Asd Cicli Montanini Alice Ceramica Frw ).

Master/6+ : Bufalino Antonio ( Asd Ciociaria Bike ).

23.05.2010 Cross Country Villa latina : Un arrivo vittorioso

 

 Giovanni Maialetti

26.05.2010 STORTONI AL SESTO POSTO A PEJO TERME

 

 

SPORT, CICLISMO – Comunicato Stampa 26 maggio 2010

26.05.2010 Stortoni si piazza al sesto posto

Simone Stortoni 6° a Pejo Terme dopo una lunga fuga

Altro piazzamento per la Colnago-Csf Inox. Aggiornamento su Pozzovivo e Belletti

Altro bel piazzamento per la Colnago-Csf Inox al 93esimo Giro d’Italia: ancora il marchigiano Simone Stortoni è riuscito ad infilarsi nella fuga dei 19 corridori partiti intorno al km 55 ed arrivata al traguardo con più di dieci minuti sul gruppo. Dopo il 2° posto ottenuto sul Monte Terminillo, Stortoni aggiunge il 6° posto a Pejo Terme al suo primo Giro d’Italia: «I primi chilometri sono stati faticosissimi. Il gruppo non ci lasciava fare ed abbiamo dovuto percorrere dei tratti a 65 km/h per promuovere l’azione decisiva. L’armonia – racconta Stortoni dopo la tappa – si è rotta quando Ignatiev è scattato ai meno 30 km dall’arrivo, poi badavo a curare la ruota di Marzano, che aveva Hondo accanto, e di Moreno, che mi sembrava il più forte nel gruppetto. Nel finale non avevo la brillantezza per seguire tutti gli scatti, ma con il 6° posto ho dimostrato che se fossi arrivato ai meno 5 km nelle posizioni buone avrei potuto giocarmela di nuovo. Sono contento del mio Giro, ma anche un po’ rammaricato, e chissà che non ci provi di nuovo».

Purtroppo il Giro d’Italia della Colnago-Csf Inox non è fatto solo di vittorie e piazzamenti, ma anche di infortuni e ritiri. Ultimo, in ordine cronologico, quello dell’altro marchigiano Federico Canuti, fermatosi oggi per via di un’infiammazione ai tendini dietro al ginocchio che non gli permetteva di sviluppare forza sui pedali. Canuti è il quarto ritirato del team, che oggi ha ricevuto la notizia dell’esatta entità dell’infortunio di Domenico Pozzovivo: per lui microfrattura ischio-pubica con interessamento dell’articolazione dell’anca. Lo scalatore lucano, che dovrà osservare un periodo di riposo con delle stampelle, dovrà stare lontano dalla bicicletta per almeno 30 giorni. Di minore entità il problema a Manuel Belletti, vincitore di tappa a Cesenatico. Il romagnolo ha la sindrome della bandelletta ileo-tibiale e dovrà osservare un periodo di riposo di 5-6 giorni unito ad una terapia laser.

Mario Casaldi – Responsabile Comunicazione
e-mail colnagocsf@gmail.com
cell +39-3290723493
skype mario.casaldi
web www.colnagocsf.com

25.05.2010 CRONOSCALATA AL PLAN DE CORONES

93° GIRO D’ITALIA: GARZELLI TORNA GRANDE ALLA PRESENZA DI ALONSO CHE PREMIA IL CONNAZIONALE MAGLIA ROSA, DAVID ARROYO

25.05.2010 Stefano Garzelli subito dopo la vittoria a Plan De Corones

 

Plan de Corones, 25 maggio 2010 – Una grande giornata di sport e spettacolo che ha esaltato il ciclismo, il Giro d’Italia e l’atleta del Team Acqua e Sapone D’Angelo Antenucci, Stefano Garzelli.

Il corridore varesino, 36 anni a luglio, ha vinto la sua prima cronometro in carriera: <<Mi sono preso i miei punti di riferimento ed ho gestito bene, come sempre, il giorno di riposo – ha spiegato Garzelli – mi capita sempre di venire fuori dopo tante tappe… Sul Grappa ho deciso di prendere 20 minuti per risparmiare energie, idem sullo Zoncolan, dove mi sono, tra virgolette, gestito… quindi ho sfruttato il riposo che mi fa sempre bene>>.

<<Ho messo un rapporto più leggero possibile (34×29) nonostante questo, mi sono reso subito conto di aver fatto una bella prestazione. Altri sono andati forte nei primi chilometri fino al Furcia ma poi forse l’hanno pagata…>>.

<<Io e la mia squadra siamo stati invitati alla Corsa Rosa e vogliamo onorare il Giro d’Italia… senza considerare poi che quest’anno più di altre volte, le tappe sono belle e combattute, la corsa non è in mano in nessuna squadra… Domani Pejo, poi il Mortirolo, ci divertiremo…>>.

Anche la Maglia Rosa David Duran Arroyo è intervenuto in conferenza stampa sfoggiando un gran sorriso:<<Da oggi si può iniziare a sognare>> ha detto lo spagnolo.

Provocato sul fatto che il ferrarista Fernando Alonso, ospite del Giro d’Italia, abbia seguito in modo Carlos Sastre e non lui, ha scherzato:<<Non sono offeso, direi di no (sorride). Carlos è un grandissimo corridore, idem come pilota il ferrarista… sono comunque contento perché la Maglia rosa la indosso io (ride)>>.

<<Sono riuscito a dosare le mie forze, Ho perso nella prima parte ma non mi sono preoccupato, dovevo arrivare agli ultimi km con ancora energie. Direi che ci sono riuscito>>.

<<Ora dovrò tenere d’occhio soprattutto due corridori: Evans e Basso… Il Mortirolo? L’ho visto solo in televisione…>>.

Alla grande giornata di sport e spettacolo, oltre al ferrarista Fernando Alonso ed al direttore sportivo, Stefano Domenicali, erano presenti i campioni di sci delle Fiamme Gialle e della Nazionale Italiana, Manfred e Manuela Moelegg e Johanna Schnarf oltre all’attrice Laura Barriales.

25.05.2010 Plan De Corones : Stefano Garzelli in azione

 

Per informazioni

Ufficio stampa ciclismo

RCS Sport

Matteo Cavazzuti

Tel.: 02/62827820   Cell.: 345/4631376

E-mail: press.giroditalia@rcssport.it    Web: www.giroditalia.it

25.05.2010 : Plan de Corones il vincitore Garzelli

25.05.2010 BUSTO GAROLFO : CAMPIONATI PROVINCIALI MILANESI SU PISTA PER I G5-G6-ESORDIENTI VELOCITA’ E CORSA A PUNTI- ALLIEVI INSEGUIMENTO INDIVIDUALE E JUNIORES OMNIUM

                                                                                              Busto Garolfo, 25 Maggio 2010.

23.05.2010 da sx Gardini Bertani e Terruzzi Giuria FCI a Busto Garolfo

Campionati Provinciali Milanesi specialità Pista.

Prima giornata dei campionati milanesi specialità della pista, disputati al Velodromo comunale Roberto Battaglia di Busto Garolfo con l’organizzazione del Consorzio Pista Altomilanese del presidente Angelo Cagelli con la supervisione di Marino Fusar Poli, presidente della SC Busto Garolfo che non ha mancato di presentare le sue lamentele sullo scarso supporto mediatico della manifestazione nonostante si sia attivato per tempo, col proprio ufficio stampa a divulgare le notizie concernenti la manifestazione onorata dalla partecipazione di 110 corridori per la stragrande maggioranza appartenenti alla categoria dei giovanissimi che hanno entusiasmato gli spettatori presenti col loro proverbiale agonismo. Tra gli esordienti ha fatto la parte del mattatore Alessio Fazzolari (Ciclamanti) che ha conquistato i titoli provinciali nella Velocità e nella Corsa a Punti che, aggiunti al titolo regionale della scorsa settimana sempre su questo tondino e a quello nella specialità del ciclocross, portano a quattro i titoli provinciali e regionali di questo corridore poliedrico che vince anche su strada, a dimostrazione che il ciclocross e l’attività su pista non ostacolano quella su strada come ha anche dimostrato Samuel Crespi classificatosi al posto d’onore e anche lui vincente su strada, cross e quasi….anche su pista.

25.05.2010 Calcaterra in azione rapida!

Tra gli allievi, specialità inseguimento individuale, è Davide Lorenzin (Ciclamanti) ad imporsi su  Matteo Carchia (SC Busto Garolfo) facendo registrare il tempo di 2’40”79% sui 2 km contro i 2’42”14% di Carchia volando alla media di kmh.51,139.

Tra gli juniores la maglia di Campione Provinciale è conquistata da Luca Aspesani (GB Junior) su Simone Fazzolari (Ciclisti Monzesi).

Nella stessa riunione sono state assegnate anche le maglie di campioni provinciali categoria Giovanissimi M/F G5 e G6 mentre, tutte le altre categorie, hanno gareggiato senza titoli in palio.

 

Juniores Omnium, 1. Luca Aspesani (GB Junior Team) “Camp. Prov. Milanese Juniores Omnium”; 2. Simone Fazzolari (Ciclisti Monzesi); 3. Davide Locatelli (GB Junior Team).

25.05.2010 Podio Juniores da sx Fazzolari Aspesani e Locatelli Davide

Allievi, Inseguimento individuale, 1. Davide Lorenzin (Ciclamanti)”Camp. Prov. Milanese”; 2. Matteo Carchia (SC Busto Garolfo); 3. Michele Ressa (SC Busto Garolfo); 4. Riccardo Terruzzi (Pedale Senaghese); 5. Alessandro Mezzenzana (SC Busto Garolfo); 6. Francesco Ioli (Pedale Senaghese).

25.05.2010 Podio Inseguimento Allievi da sx Carchia Lorenzin e Ressa

Esordienti Velocità, 1. Alessio Fazzolari (Ciclamanti)”Camp. Prov. Milanese”; 2. Samuel Crespi (SC Busto Garolfo); 3. Luca Quaroni (SC Busto Garolfo); 4. Simone Saibene (Busto Garolfo); 5. Mattia Geroli (Busto Garolfo); 6)Andrea Re (Busto Garolfo).

25.05.2010 Podio velocità Esordienti da sx Crespi Fazzolari Alessio e Quaroni

Corsa a Punti, 1. Alessio Fazzolari (Ciclamanti)”Camp. Prov. Milanese”; 2. Luca Quaroni (Busto Garolfo); 3. Samuel Crespi (Busto Garolfo); 4. Simone Saibene (Busto Garolfo); 5. Andrea Re (Busto Garolfo); 6. Simone Sanvito (VC Sovico).

Podio Esord Corsa a Punti da sx Quaroni Alessio Fazzolari e Crespi

Giovanissimi Corsa a Punti, G5, 1. Federico Micheletti (VS Abbiategrasso) “Camp. Prov. Milanese”; 2. Riccardo Covizzi (VC Raffaele Marcoli); 3. Michael Gioè (Brugherio Sportiva); 4. Luca Taormina (Pol. Molinello-P&G Scavi); 5. Matteo Restelli (Team pro Bike Junior); 6. Nicolò Lucchini (SC Saronni).

25.05.2010 Neo Camp.ssa G4 Laura Vecchio e Lara Migliavacca

25.05.2010 Podio G5 maschi da sx Covizzi Micheletti e Gioè

G5 Femmine,

1. Laura Vecchio (Fiorin-Despar) “Camp.ssa Prov. Milanese”; 2. Lara Migliavacca (Pol. Molinello-P&G Scavi).

G6, 1. Luca Spanò (Polisportiva Molinello-P&G Scavi) “Camp. Prov. Milanese”; 2. Stefano Oldani (Team Pro Bike Junior); 3. Lorenzo Lucini (SC Saronni); 4. Andrea Daolio (SC Busto Garolfo); 5. Manuel Belloni (Saronni); 6. Daniel Crespi (Team Pro Bike Junior).

25.05.2010 Podio G6 da sx Stefano Oldani Spanò e Lucini

G6 Femmine, 1. Martina Marra (Bettolino Freddo) “Camp.ssa Prov. Milanese”; 2. Maria Allegra Arzuffi (Fiorin-Despar); 3. Irene Ronchi (Fiorin-Despar).

Questi i risultati delle altre gare categoria giovanissimi :

G1, 1. Alessio Bauccio (SC Galliatese); 2. Lorenzo Covizzi (VC Raffaele Marcoli); 3. Francesco Berardino (VS Abbiategrasso); 4. Alessio Banfi (VC Raffaele Marcoli); 5. Laura Restelli (Team Pro Bike Junior); 6. Emanuele Albini (Pedale Saronnese).

G2, 1. Giada geroli (SC Busto Garolfo); 2. Andrea Montoli (SC Saronni); 3. Lorenzo Gobbo (Pol. Molinello-P&G Scavi); 4. Luca Vitali (Bettolino Freddo); 5. Samuele Zipete (Pol. Molinello-P&G Scavi); 6. Lorenzo Vassalli (VS Abbiategrasso).

G3, 1. Andrea Piccolo (VS Abbiategrasso); 2. Simone Pampagnini (Bettolino Freddo); 3. Andrea Moschetti (VS Abbiategrasso); 4. Alessandro Baroni (USC Vittuonese); 5. Alessio Barbuto (Pol Molinello-P&G Scavi); 6. Simone Impellizzeri (Bettolino Freddo).

G4, 1. Davide Gobbo (Pol Molinello-P&G Scavi); 2. Marco Braggion (Busto Garolfo); 3. Emanuele Magistrelli (Team Pro Bike Junior); 4. Sara Acefalo (Team Pro Bike Junior); 5. Valentina Premoli (Pol Molinello-P&G Scavi); 6. Alessandro Arrara (VS Abbiategrasso); 7. Silvia Magri (Busto Garolfo); 8. Matteo Rossi (GC Ossona).

                                                                 Vito Bernardi

25.05.2010 Riccardo Terruzzi e Martina Alzini in Pista a Busto Garolfo

25.05.2010 Squadra VS Abbiategrasso a Busto Garolfo

25.05.2010 Team Pro Bike Junior in Pista a Busto Garolfo

25.05.2010 G5 Federico Micheletti Camp Prov Milano

Contatori
Ricerca Mondo Ciclismo
Ricerca personalizzata
Categorie
Archivi
RSS
rss