Archivio Autore

LATERINA (AREZZO) : IL CICLISMO ANZI…CERTI DIRETTORI SPORTIVI…MA COME SONO BRAVI AD OFFENDERE E FARE MALE AL CICLISMO….NON E’ ORA DI AFFIDARE ALCUNE SQUADRE A PERSONE PIU’ QUALIFICATE O COMPETENTI CHE DIR SI VOGLIA?….

Elite under 23  

Una caduta, poi il gruppo si ferma per protesta

MATTEO FEDI PER DISTACCO A LATERINA

IN UNA CORSA DOVE SUCCEDE DI TUTTO

 

 

OMAGGIO A COPPI E BARTALI DUE GRANDI CAMPIONI CHE, CON QUESTO ANDAZZO NON TROVERANNO PIU' EMULI....

 

Leggi il resto di questo articolo »

DON BOSCO DI CINECITTA’ (ROMA) : FESTIVAL DEL CICLISMO ROMANO GRIFFATO “A.S. ROMA CICLISMO”

 

F E S T I V A L    D E L L E    R U O T E   G I A L L O R O S S E   A   

                                D O N     B O S C O    C I N E C I T T A’

G  O     C  Y  C  L  I  N  G      D  A  Y      D  U  E   –      

                                 A.  S.     R  O  M  A    C  I  C  L  I  S  M  O 

GRANDE SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE SPORTIVA E SOCIALE CAPITOLINA. PRESENTI NUMEROSI CAMPIONI DEL PEDALE. NELLA CRONO SOCIALE INDIVIDUALE AFFERMAZIONE DI GIANNI ADAMO

Leggi il resto di questo articolo »

TEAM FOCUS FACTORY RACING MTB TEAM : LE ULTIME NEWS

FOCUS Factory Racing MTB Team

Comunicato stampa 27/2010
Alessia Ghezzo torna vincente in Piemonte
Granfondo del Brunello e della val d’Orcia, Collombardo Superbike, Trofeo Città di Pastrengo

Ultima gara della stagione In Italia per Mario Alberto Rojas, irresistibile alla “RampiConero” e vincitore per la settima volta nel 2010.  Campionato Italiano Marathon senza acuti per il FOCUS Factory Racing.

ALESSIA GHEZZO

Leggi il resto di questo articolo »

LATERINA (TOSCANA) – BRILLA IL TEAM “HOPPLA’-MAGIS-MAVO INFISSI

 

FEDI E BARABESI SUPER A LATERINA 

 Nella foto: l’arrivo vittorioso di Matteo Fedi (Foto Scanferla)

21.09.2010 FOTO SCANFERLA : Matteo Fedi vince a Laterina

 

Leggi il resto di questo articolo »

CASALECCHIO DI RENO (BOLOGNA) : SABATO 25 SETTEMBRE 2010 TORNA IL MEMORIAL PANTANI

Redazioni sportive – ciclismo

Comunicato stampa

Casalecchio di Reno (Bologna), 18 settembre 2010

Leggi il resto di questo articolo »

BERNAREGGIO (MONZA&BRIANZA) : VINCITORE MARCO COLEDAN

                                                                                        Bernareggio, 19 Settembre 2010.

 
 

19.09.2010 Foto Berry : La volata vincente di Marco Coledan a Bernareggio

 

 

20° Trofeo Lampre – Categoria Under 23 – Organizzazione VC Bernareggio.

Leggi il resto di questo articolo »

MADRID : IL PODIO E’ DI VINCENZO NIBALI

LA GRANDE VITTORIA DI VINCENZO NIBALI

Per Elite dopo il Giro anche la Vuelta

19.09.2010 Madrid : Il Podio della Vuelta 2010

 

Fontaniva (PD), 20 settembre 2010 - Elite festeggia assieme ai suoi campioni la splendida vittoria alla Vuelta a Espana 2010. In maglia rossa sul gradino più alto del podio Vincenzo Nibali (Liquigas Doimo).

Leggi il resto di questo articolo »

CASALECCHIO DI RENO (BOLOGNA) : CHALLANGE UNICREDITO – FRANCESCO CHICCHI LEADER PROVVISORIO

Redazioni sportive – ciclismo

 Comunicato stampa

Casalecchio di Reno (Bologna), 20 settembre 2010

18.09.2010 MODENA : FRANCESCO CHICCHI LEADER PROVVISORIO CHALLANGE UNICREDITO

 

FRANCESCO CHICCHI E LA ISD – NERI GUIDANO LA CHALLENGE UNICREDIT BANCA EMILIA ROMAGNA 

Grazie al successo nel Gran Premio Città di Modena – Memorial Viviana Manservisi – Trofeo Banca Interprovinciale e nella prima tappa della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali, Francesco Chicchi guida la Challenge UniCredit Banca Emilia Romagna, la speciale classifica che raggruppa le manifestazioni in programma sul territorio emiliano romagnolo.

  Leggi il resto di questo articolo »

MAGREGLIO (COMO) : DAL GHISALLO AL MURO “I MITI DI FAUSTO E GINO

ORAGO (VARESE) – PRESENTAZIONE TROFEO “GARBO-GM CERAMICHE” CICLOCROSS UDACE

                                                                            ORAGO, 18 SETTEMBRE 2010.

PRESENTATO AD ORAGO  IL……………………………………………..

…………………………..NUOVO CICLOCROSS “GARBO/GM CERAMICHE”

 ECCO IL CALENDARIO :

 

Leggi il resto di questo articolo »

MODENA SABATO 18 SETTEMBRE 2010 : 1° GP CITTA’ DI MODENA FRANCESCO CHICCHI DAVANTI A MANUEL BELLETTI

 

 

SPORT, CICLISMO – Comunicato Stampa 20 settembre 2010

 Un secondo posto e quattro top 10 per la Colnago-Csf Inox nel week-end

 Belletti 2° al G.P. Città di Modena, piazzamenti per Frapporti, Modolo e Bisolti

18.09.2010 Belletti battuto da Chicchi a Modena

 

È mancata soltanto la vittoria ai ragazzi della Colnago-Csf Inox che hanno affrontato le gare del week-end. Ha iniziato Marco Frapporti sabato, nella tappa conclusiva del Tour of Britain in quel di Londra, a cogliere un 9° posto in volata che gli è servito per assicurarsi il 10° posto nella classifica generale finale.

  Leggi il resto di questo articolo »

BUCINE (AREZZO) – COPPA FIERA IN FESTA SAN SALVATORE : 1° ALEXANDER ZHDANOV

Elite under 23   

Posti d’onore per Malaguti e Pinaglia

IRRESISTIBILE IL RUSSO ZHDANOV CHE

SUL TRAGUARDO DI BUCINE FA POKER

BUCINE(AR).- Conferma dei corridori russi nel ciclismo toscano. Dopo il successo di Serebryakov sabato a Cenaia, arriva la quarta vittoria stagionale del forte Alexander Zhdanov della Ciclistica Sestese-Mariotti & Pedini-Programma Ambiente, della quale è presidente onorario Alfredo Martini il quale continua ad esprimersi in maniera entusiastica sulle qualità e le doti di questo corridore, come ci diceva appena 24 ore prima in occasione della gara professionisti di Prato.

Leggi il resto di questo articolo »

MILANO : MARTEDI’ 21 SETTEMBRE SI SVELA “IL LOMBARDIA” 2010

                                                                                          Milano, 21 Settembre 2010.

 

 

Domani, martedi’ 21 settembre 2010 alle ore 11,30, presso il  PIRELLONE, Sala Gonfalone, Via Fabio Filzi, 22 Milano, presentazione de “IL LOMBARDIA”

SASSO MARCONI (BOLOGNA) : NEWS DA FABIO BALBI E DALLA PHONIX SINTESI

20 SETTEMBRE        2010

                                Alessandro Venturelli ok alla Sasso On Bike 

 


Tappa dell’Emilia Bike Cup con l’appuntamento a Sasso Marconi (Bo) sede della Sasso On Bike manifestazione decana del movimento off road emiliano

Una medio fondo di mtb (33 km con un dislivello di 1400 mtb) apprezzata dai numerosi biker che si sono presentati alla partenza nella piazza centrale della cittadina di Sasso Marconi  Hai nastri di partenza per il nostro team otto atleti: Daniele Fabbri, Christian Montoro, Alessandro Venturelli, Alessio Gori, Daniele Gherardini, Fausto Gualdi, Riccardo Bisio ed il favorito Daniele Fabbri.

Leggi il resto di questo articolo »

PASSO SAN PELLEGRINO (TRENTO-VAL DI FASSA) : E’ QUI LA BASE PER LE VITTORIE IN ROSA E IN ROSSO

IL PASSO SAN PELLEGRINO NEL FIRMAMENTO

DEL CICLISMO INTERNAZIONALE

19.10.2010 Madrid - Vincenzo Nibali vincitore del 65° Giro di Spagna

 

  Leggi il resto di questo articolo »

BUSTO ARSIZIO (VARESE) PAOLO BETTINI IN VISITA ALLA TMC DOVE HA PRESENTATO LA NUOVA MAGLIA AZZURRA AL PRESIDENTE ANDREA COLOMBO

IL CT AZZURRO PAOLO BETTINI IN VISITA AL QUARTIER GENERALE
TMC TRANSFORMERS DI  BUSTO ARSIZIO (VA)

Tutto è pronto per la partenza della spedizione azzurra alla volta dell’Australia

  

20.09.2010 Paolo Bettini e Andrea Colombo presidente TMC

 

20 settembre  2010 - Manca poco, tutto è pronto per la partenza della nazionale azzurra alla volta dell’Australia: destinazione il Mondiale di Melbourne. Quartiere generale del raduno azzurro l’ “Hotel Le Robinie” di Busto Arsizio (Varese), dove questa sera lunedì 19 settembre tutti gli azzurri sono stati chiamati a rapporto dal Ct Paolo Bettini.

La giornata odierna ha rappresentato l’occasione ideale per la visita di Paolo Bettini alla sede TMC Transformers, azienda leader mondiale nella progettazione e realizzazione di trasformatori in resina da quest’anno partner della Federciclismo che accompagnerà sulle maglie la nazionale italiana in Australia.

Il ct azzurro, due volte campione del mondo in carriera (Salzburg 2006 e Stuttgart 2007) ha incontrato i vertici di TMC Transformers, Andrea Colombo, Presidente del gruppo e Luca Colombo, Responsabile finanza e controllo di gestione, con i quali ha scambiato alcune impressioni sull’imminente partenza della spedizione azzurra e sul percorso iridato.

“Per noi è motivo di grande orgoglio e soddisfazione avere ospitato anche per pochi minuti Paolo Bettini – dice Andrea Colombo –. Come al solito tra un impegno e l’altro Paolo è riuscito a ritagliarsi un po’ di tempo per venirci a trovare. Come tutti i tifosi e gli appassionati rivolgiamo al commissario tecnico Paolo Bettini e a tutta la nazionale italiana l’augurio di svolgere un ottimo lavoro con l’auspicio di ottenere il massimo risultato possibile.”

  

Grazie all’accordo raggiunto con la Federazione Ciclistica Italiana il Mondiale di Melbourne rappresenterà un grande appuntamento per TMC Transformers che sarà  presente sulle maglie azzurre delle formazioni uomini e donne Elite e degli Under23 e al fianco della Federciclismo con altre importanti iniziative.   

In allegato la foto con Paolo Bettini assieme al Presidente Andrea Colombo presso la sede TMC Transformers di Busto Arsizio (VA).

——————————————–

TMC Transformers – Media Relations

ATCommunication

Tel: +39 0423.604866

E-mail: info@atcommunication.it

Website: www.tmctransformers.com

BERNAREGGIO (MONZA&BRIANZA) : 20° TROFEO LAMPRE : 1° MARCO COLEDAN (PHOTOSERVIZIO DI ANTONIO PISONI)

                                                                                        Bernareggio, 19 Settembre 2010.

20° Trofeo Lampre – Categoria Under 23 – Organizzazione VC Bernareggio.

PODIO 20° TROFEO LAMPRE CON TUTTA LA FAMIGLIA GALBUSERA

Il solito refrain che non vogliamo proprio più vedere e che preghiamo i direttori sportivi volere arginare.

Questi ritiro in massa o obbligare la direzione di corsa a fermare un così alto numero di corridori, proprio non va bene.

Si dà una cattiva immagine del ciclismo perciò stigmatizziamo il comportamento dei corridori ma anche dei Dirigenti delle Squadre.

Quando si accorgono che la Giuria è costretta a fermare il “Gruppone”, devono intervenire d’autorità ed invitare i propri corridori ad una condotta di gara più consona alla pratica sportiva che hanno scelto di praticare agonisticamente e, quando si dice “agonisticamente”, si sottintende anche di pedalare sodo quando ce ne è bisogno ed onorare il proprio sport ma, anche gli Organizzatori e gli spettatori che non meritano certi aspetti poco edificanti di questi “Ritiri di Massa”.

Chi ha orecchie per intendere, intenda!

Ma passiamo alla cronaca parlando di chi “HA PEDALATO VERAMENTE DAL PRIMO ALL’ULTIMO CHILOMETRO”

19.09.2010 LA VITTORIA DI MARCO COLEDAN

Con Nicolò Rocchi (Marchiol), Mirko Tedeschi (Casati), Marco Visconti (Garlaschese), c’è anche il trevigiano Marco Coledan a condurre la prima fuga di giornata. Poi si rialzano Rocchi e Visconti ma Marco Coledan  rilancia e rimarrà in testa alla corsa fino all’arrivo dove con una volata lunghissima e di potenza, batte il generoso Nosotti e, con maggior distacco, lo sfortunato Andrea Barbetta che proprio mentre si apprestava a lanciare lo sprint, si sganciava il puntapiedi e vedeva svanire i suoi sogni.

19.09.2010 Lo sprint tra Coledan e Nosotti

Seconda vittoria stagionale dunque per l’azzurro Marco Coledan dopo il successo di Podenzano e tanta, veramente tanta sfortuna iniziata a Varese 2008 quando, in allenamento, fu investito da un camion, fratture del femore, tibia, menisco, crociati e collaterali, otto mesi di prognosi, una sfortuna ripresentatasi quest’anno nel corso del Giro delle Pesche Nettarine, frattura dell’osso sacro e clavicola, altri due mesi di stop e la ripresa per questa vittoria tutta dedicata alla squadra e agli sponsor.

Partenza con un poker di Mossieri d’eccezione per questo 20° Trofeo Lampre scattato agli ordini di Mario ed Emanuele Galbusera, titolari dell’azienda Lampre, affiancati dai loro corridori Simone Ponzi e Matteo Bono per i 73 corridori schieratisi al via per pedalare sull’inedito percorso attraverso i centri di Ronco, Carnate, Bernareggio, Aicurzio, Vimercate, Villanova, Bernareggio, un circuito di 20 chilometri ripetuto 7 volte con la svolta della corsa nel corso del terzo giro quando si forma al comando un plotone di 18 corridori che guideranno la corsa fino al chilometro 100 circa quando, in seguito ad una forte bagarre, si forma al comando un quartetto con Mirko Nosotti, (Cicli Casati-Ngc-Perrel), Marco Coledan (Trevigiani-Dynamon-Bottoli), Barbetta (SC Cene Valle Seriana) e Matteo Locatelli (Gragnano Sporting Club). In questa fase il gruppo degli inseguitori precipita ad oltre 4 minuti di distacco e la Direzione di gara, in accordo con la Giuria, decide di fermare il grosso del gruppo.

19.09.2010 La Famiglia Galbusera si comploimenta con Marco Coledan

Intanto anche i quattro fuggitivi aumentano progressivamente il loro vantaggio sugli ex compagni di fuga ed iniziano a darsi battaglia tra loro.

Ne fa le spese il bravissimo Matteo Locatelli che viene leggermente staccato in prossimità dell’arrivo quando anche Andrea Barbetta (SC Cene Valle Seriana) tenta il colpo grosso che non gli riesce per un guasto meccanico e per la pronta reazione di Mirko Nosotti e Marco Coledan che si contendono tra loro la vittoria che va a Marco Coledan autore di una lunga e possente volata per il suo secondo centro stagionale, 46° per la Trevigiani-Dynamon-Bottoli.

Infine un grazie, un sentito grazie a nome di tutto il mondo che gira attorno al ciclismo e che lo ama, a tutta la Famiglia Galbusera per la loro concreta vicinanza allo sport del pedale, un amore ed una vicinanza ormai più che ventennale.

Grazie ancora e tantissimi augurosi per le Vostre attività industriali per il bene dell’economia nazionale, delle Maestranze e del ciclismo.

19.09.2010 Bernareggio : due chhiacchiere con Marco Coledan

Ordine d’arrivo,

  1. Marco Coledan (Trevigiani-Dynamon-Bottoli) km. 140 in 3h08’00 kmh. 44.68;
  2. Mirko Nosotti (Cicli Casati-Ngc-Perrel)
  3. Andrea Barbetta (SC Cene Valle Seriana);
  4. Matteo Locatelli (Gragnano-Sporting Club) a 7”;
  5. Christian Delle Stelle (Trevigiani-Dynamon-Bottoli) a 2’;
  6. Mirko Tedeschi (Cicli Casati-Ngc -Perrel);
  7. Nakya Traversi (Team Palazzago);
  8. Riccardo Biasio (Marchiol-Pasta Montegrappa-Orogildo);
  9. Andrea Crema (De Nardi-Colpack-Bergamasca);
  10. Andrea Caimi (Carmioro-Ngc-Pool Cantù).

                                           

                      Vito Bernardi    bernardi.vito@libero.it

GALLIATE (NOVARA) 19 SETTEMBRE 2010 “GAJALONGA” E MASTER “SPORT&SPOPRTS”

A DAVIDE BERTONI LA GAJALONGA

19.09.2010 GALLIATE - I PREMIATI DELLA GAJALONGA

Un tiepido sole settembrino  e il profumo della rugiada delle prime ore dell’alba, accolgono  gli oltre centocinquanta amatori e i settanta cicloturisti che agli ordini di  Franco Trivi e Diego Pomella, organizzatori storici della celeberrima Gajalonga  che diventa …maggiorenne , si posizionano nelle griglie predisposte a fianco del Santuario del Varallino.

In quella d’onore spiccano le sagome prestigiose di Bertoni, Crivello, Finotti, Ganassi, Colombo, Carfora, Pernigotti, solo per citarne alcuni e i numerosi presenti già gustano il sapore della lotta tra giganti. Spettacolo doveva essere e  spettacolo è stato.

 Il treno ad alta velocità è guidato  da Pernigotti, poi  da Finotti e Carfora ma alla fine è Davide Bertoni che in 1h 49’ e 29’’mette le mani sulla Gajalonga e sul video ultra piatto da 28 pollici.

Completano il podio dei fortissimi Veterani, Agostino Carfora e Domenico “Maciste” Agostinone.

Anche i Senior hanno corso una gara di spessore e Andrea Ganassi , ben supportato da Marco Colombo ha cercato in tutti i modi di sbarrare la strada ad un motivatissimo Luca Finotti che coglie una bella vittoria con  una volata al cardiopalma per poi dedicarla  ai genitori accorsi da Adria per applaudire l’illustre figliuolo.

Un dominio che non ammette repliche, di quelle che lasciano il segno,  questa in sintesi la stratosferica  performance di Alessio Crivello, capace di tenere testa a Sua Maestà Bertoni, tanto da arrivargli in scia e infliggere ad Alessandro Borsoi e Jacopo Bissoli , suoi diretti rivali, un distacco d’altri tempi.

La netta vittoria del Dott. Andrea Cotella  è come una punizione di Andrea Pirlo che s’infila sotto la traversa a 1’ e 26’’ dalla fine.

Certo, non è stata una passeggiata, ma attenti a Diego Salmoiraghi  e Roberto Buonasorte , che  sono atleti di livello e se oggi non sono riusciti ad impedire al bravo e … per il momento disoccupato Cotella,  di vivere una giornata di gloria, sono pronti a mettere le mani sul successo che realizzerebbe un sogno.

Gioia pura, la vittoria di Attilio Bedogni che il pallino del vincente  l’ha sempre avuto , come un germe sotto pelle e  non ha nessuna intenzione di … curarsi.

19.09.2010 : PODIO GAJALONGA A GALLIATE (NOVARA)

Anche oggi ha staccato il biglietto di sola andata e a farne le spese sono stati un ritrovato Roberto Gallone e il sempre competitivo Renato Borsani, ma in casa Bedogni c’è un motivo in più per gioire: il pargolo primavera Fabio Bedogni ha ripetuto la bellissima esperienza di alzare la mani sotto il gonfiabile d’arrivo per poi integrarsi  coi suoi amici-rivali Fabietto Borgatta, Francy Barbotti, Riconda, Gelli, Crittino, Borella, Bergamelli e Terrafino ribadendo  la filosofia secondo la quale non esistono nemici , ma solo coetanei  da sfidare per gioco.

Almeno per ora. Se per il Super “B” Ambrogio Temporiti, vincere è una splendida abitudine, condannando al podio minore i pur bravi Armando Campesato e Paolo Pisoni, per il Super “A” Matteo Petrucci s’è trattato di vivere un sogno.

Non svegliatelo, potrebbe spaventarsi . Detto questo, v’è da dire che il buon Petrucci ha sviluppato una forte capacità di resistenza alla fatica e all’usura del tempo che seppelliscono le ambizioni di Egidio Grassi e Daniele Sinigallia e consentono al vercellese di dedicare la sua prima vittoria alla moglie Silvana e salutare la classifica del trofeo BCC. La prova di Monica Grandene è stata facile come prendere un ascensore mentre le sue avversarie di turno, Paola Ramponi e Clara Perletti  che,  già c’era quando Mosè … spartì le acque, si sono dovute accontentare del podio, esattamente come Alessia Della Valle, imprenditrice d’abbigliamento sportivo, nei confronti dell’ex velina Silvia Barbero.

Terminata la gara è cominciata la festa e  il megafono storico di A. Filippini annuncia che il pasta party predisposto nella storica  Taverna Folliconi  è pronto.

Per tutti! Anche per gli accompagnatori e tifosi e alle 13’00 in punto inizia il carosello dei premi.

I big portano a casa televisori, caschi, biciclette e altri premi di prestigio, per tutti gli altri, premi decorosi e alla fine , chi è rimasto, pubblico compreso, ha goduto degli ultimi premi  offerti  dai generosi Pomella e Trivi, alla presenza dell’ass. Marco Bozzola non prima di ricordare lo storico Pres. Roberto Poirè che, ne siamo convinti, dai giardini celesti s’è goduto uno spettacolo di prestigio.

Carmine Catizzone

FONDI (LATINA) : DOMENICA 19 SETTEMBRE MARATHON DEI MONTI AURUNCI CON I CAMPIONI JOHNNY CATTANEO E FELDERER

 

 X ^  E D I Z I O N E   M T B   M A R A T H O N   D E I  M O N T I 

 A U R U N C I    2 0 1 0 “

     “  1 °    M E M O R I A L   M A R I A    C L E L I A     L E O N I  “

A  FONDI ( LT )  CHIUSURA STAGIONALE DELLA PRESTIGIOSA MANIFESTAZIONE. AL NASTRO DI PARTENZA I CAMPIONI FELDERER – CATTANEO DEL TEAM FULL DINAMIX DI GIOVANNI BATTAGLIN.

JOHNNY CATTANEO

Domani 19 settembre c.m. grande spettacolo ciclistico a Fondi ospitale e solare cittadina della bassa pontina, in occasione della decima edizione Marathon dei Monti Aurunci, valida quale ultima prova del circuito regionale “ Marathon Pago Lazio 2010 “.

 Al raduno tecnico oltre 450 iscritti in rappresentanza di storiche società del Lazio e d’Italia di cui spiccano i nomi dei campioni il bergamasco Johnny Cattaneo e Mike Felderer portacolori del famoso Team Full Dinamix diretto dall’ex professionista Giovanni Battaglin.

La manifestazione ottimamente organizzata dalla Nw Sport Cicli Conte Fans Bike Fondi è stata titolata alla memoria di Maria Clelia Leoni indimenticabile e amato personaggio sportivo locale.

Molto soddisfatti gli organizzatori per la straordinaria partecipazione dei due fuoriclasse del fuoristrada :  Johnny Cattaneo campione italiano Marathon titolo conquistato a Moena in Provincia di Trento e vice il compagno di squadra Mike Felderer.

MIKE FELDERER

Quindi per gli appassionati una ghiotta occasione per ammirare e applaudire durante la corsa, il passaggio dei due fuoriclasse.

Al via è certa la presenza dello storico Team Hard Rock Frw di Piacenza rappresentato dal forte reatino Roberto Crisi e dal valdostano Giuseppe Lamastra.

Tre i percorsi di gara : la Marathon di Km 61 con dislivello di 1950 metri; la Point To Point di Km. 48 con dislivello di 1250 metri e il percorso ciclo escursionistico di Km.32 dislivello 850 metri.

Habitat della manifestazione disegnato nello splendido scenario naturale del Parco dei Monti Aurunci, un percorso con ampi tratti sterrati con divertenti single tracks e stupendi boschi, una finale stagionale tutta da vedere.

La partenza alle ore 9,30 dal centro storico della città di Fondi (Lt). A tutti i partecipanti auguri e buon divertimento e successi sportivi in sella alla ecologica salutare ed amata due ruote grasse.    

                                                                (  Giovanni  Maialetti )

                                         (  Foto allegate dei due campioni Cattaneo e Felderer ).

TOR VERGATA (ROMA) : CAMPIONATI PROVINCIALI DI ROMA CATEGORIA “GIOVANISSIMI” SPECIALITA’ “MTB” REPORTAGE DI GIOVANNI MAIALETTI

 CAMPIONATO PROVINCIALE MTB CROSS COUNTRY GIOVANISSIMI UNDER/23 FCI ROMA.

 A TOR VERGATA I BABY CICLISTI BIKERS CAPITOLINI PROTAGONISTI NELLE FINALI PROVINCIALI

  ASSEGNATE LE MAGLIE PROVINCIALI GIALLOROSSE DI MOUNTAIN BIKE  MASCHILI E FEMMINILI

I neo campioni provinciali Giovanissimi Mtb Roma

Domenica u.s. presso la splendida cornice del parco cittadino Nuova Tor Vergata di Roma,si è svolta la prova unica di campionato provinciale di mountain bike riservata ai giovanissimi under/12 di Roma e Provincia.

In una giornata calda e solare sono scesi in campo numerosi baby ciclisti della provincia di Roma e del Lazio.

Una gara svoltasi su un tracciato sterrato asciutto e polveroso su distanze a norma di regolamento. L’evento è stato organizzato con puntuale impegno e generosità dal team Punto Bici Aprilia.

Ospiti d’onore il D.T. della Nazionale Italiana di Ciclocross Fausto Scotti, accompagnato dal D.T. della nazionale amatori master Luigi Bielli.

Presente il responsabile del CTR della Fci Lazio settore giovanile Marcello Capobianchi.

Le prove in programma divise per batterie agonistiche maschili e femminili dal G/1 al G/6 hanno sono state impegnative,combattute e avvincenti, entusiasmando il numeroso pubblico spalmato lungo il percorso.

Grande risultato per i baby del Team Capobianchi Cicli Moto Sport di Acilia che al termine delle prove si sono aggiudicate ben cinque maglie. 

Da segnalare anche le vittorie conseguite dai partecipanti delle altre provincie con Damiano Olivieri,Michael Menicacci,Sara Sciuto,Riccardo Marracci,Roberta Caferri, Diego Guglielmetti e Serena Monti.

Tor Vergata - Campoionati Provinciali di Roma MTB Giovanissimi

Al termine la cerimonia delle premiazioni e vestizione nuovi campioni provinciali di Roma alla presenza della dirigenza Fci Roma con il Presidente Antonio Pirone, dei Direttori tecnici Fausto Scotti e Luigi Bielli e del responsabile della STR Fci Lazio settore giovanile Marcello Capobianchi molto soddisfatto della manifestazione e partecipazione sportiva.

Ai nuovi campioni provinciali di Roma “ Congratulazioni Sportive “.

                                                              (  Giovanni  Maialetti )

I   N U O V I   C A M P I O N I    P R O V I N C I A L I   D I   M. T. B.   G I O V A N I S S I M I   R O M A  –  2010.

GM/1 : VALERIO BABUSCI ( GS CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT )

GF/ 1 : NON ASSEGNATO:

GM/2 : DIEGO RENZI ( GS CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT ).

GF/ 2 : ANNA MARIA FOLCARELLI ( PRO BIKE RIDING TEAM ):

GM/3 : RAUL BALDASTEIM  ( EMPORIO DEL CICLO ).

GF/ 3 : SOFIA PIZZO ( GS CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT ).

GM/4 : GABRIELE TIRABASSI ( EMPORIO DEL CICLO ).

GF/ 4 : GIADA CAPOBIANCHI ( GS CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT ).

GM/5 : LUCA RENZI ( GS CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT ).

GF/ 5 : NON ASSEGNATO.

GM/6 : ANTONIO FOLCARELLI ( PRO BIKE RIDING TEAM ).

GF/ 6 : NON ASSEGNATO.

LIERDE (REGNO DEL BELGIO) : DA ILENIA LAZZARO NOTIZIE E FOTO SUI MONDIALI DI CICLISMO RISERVATO AI GIORNALISTI

 Campionati del Mondo UCI Press:

LAZZARO E RONCHI MEDAGLIA DI BRONZO NELLA PROVA A CRONOMETRO

Ilenia sfiora il titolo nelle donne (a soli 27”)

LIERDE (REGNO DEL BELGIO : ILENIA LAZZARO CON LA MEDAGLIA DI BRONZO

 

Parte con due medaglie di bronzo per l’Italia la seconda giornata del Campionato mondiale UCI di ciclismo per giornalisti, la massima rassegna mondiale dedicata ai giornalisti che gareggiano in bicicletta, che si sta svolgendo in questi giorni a Lierde, nelle Fiandre Belghe. Record di iscritti quest’anno (già sopra i 150 atleti), in rappresentanza di 14 paesi diversi.

Ieri l’avvio con la cronosquadre, vinta dalla squadra del Belgio 1 con 44Km/h di media, sul team Belgio 2 (a 4”) e sulla Gran Bretagna (a 5”), con l’Italia (composta da Calovi, Grossi e Pizzorni) 9° davanti a squadre quotate come la Francia e la Slovacchia.

Oggi tempo della cronometro individuale, su un percorso di 12 km ondulato, con circa 300 mt di dislivello, parecchio vento, ma anche lunghi rettilinei dove spingere e dove, la bici da cronometro, era essenziale. Peccato che i nostri italiani, visto la trasferta lunga ed impegnativa, ne fossero stati sprovvisti. Risultano così notevoli le prestazioni di Ilenia Lazzaro tra le donne e di Roberto Ronchi tra gli M3, entrambi medaglia di bronzo, ma con la Lazzaro, già sul podio in queste occasioni, veramente ad un soffio dalla maglia iridata (27”), vinta dalla triathleta tedesca Katherina Garus a quasi 42 Km/h di media sulla connazionale, anch’essa èlite ma su strada, Miriam Mandt.

LIERDE (REGNO DEL BELGIO) : ILENIA LAZZARO SUL 3° GRADINO DEL PODIO

Sono molto soddisfatta della mia prestazione, senza allenamento specifico, senza bici da crono e con un livello molto alto, più di così non potevo fare. Una dedica speciale per questa mia medaglia ce l’ho: per tutte le persone che in questi ultimi anni hanno perso la vita praticando ciclismo, tra cui Thomas Casarotto”.

Tra gli M3, i più anziani, vittoria del tedesco Rupp, con l’austriaco Lancker a 36” e l’italiano Roberto Ronchi, presidente dell’AIGC più staccato a 2 minuti14”.

LIERDE (REGNO DEL BELGIO) : PODIO CRONOMONDIALE DONNE GIORNALISTE CON ILENIA LAZZARO SUL TERZO GRADINO

Tra gli M2 vince l’olandese Kerkhof sul britannico Bray e il tedesco Kublik. Primo degli italiani il trentino Graziano Calovi, a meno di un minuto dal podio.

Tra gli M1 superba prestazione del britannico Jeff Jones, che vola a 46 Km/h di media! Secondi e terzi i Belgi Heyerick e Backelandt.

Domani la gara clou, la prova su strada su parte del percorso del Giro delle Fiandre con lo strappo di Eikenmolen da ripetere più volte. Sarà impresa dura per i nostri azzurri, abituati a tornare a casa ogni anno con medaglie e maglie iridate: nei paesi del Nord Europa non esiste l’Ordine, per cui, quest’anno al via ci saranno anche parecchi atleti èlite ed ex professionisti, che hanno come attività principale quella ciclistica e magari collaborano solamente per siti internet o tv. La categoria che maggiormente ne risentirà è la femminile unica, dove appare tra le iscritte (per la maggior parte èlite) anche la professionista americana Christine Vardaros, nella top ten nell’attività internazionale di ciclocross (Superprestige, Coppa Del Mondo ecc.). Ma anche tra gli uomini, sarà lotta aperta, visto che al via ci saranno nomi del calibro dell’ex prof. Serge Baguet e di De Clerq. I giornalisti italiani sono quest’anno appoggiati dalla Sportful, che ha fornito il vestiario uguale a quello utilizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana per gara e dopo gara, mentre la tuta da riposo è stata fornita dalla Ascics.

La manifestazione, organizzata dall’UCI in collaborazione con la Federazione Ciclistica Belga, sarà seguita dai maggiori network internazionali e dalla tv nazionale fiamminga.

Questi gli azzurri in gara: Calovi Graziano (Trentino Tv) Italia Grossi Gianpaolo (La Gazzetta di Mantova) Italia Lazzaro Ilenia (Ciclismo/Teleciclismo Tv) Italia Maccioni Eros (Il Giornale di Vicenza/Telebassano) Italia Pizzorni Geoffrey (Focus) Italia Capodacqua Eugenio (La Repubblica) Italia Ronchi Roberto (Motorsprint) Individuale Fantozzi Giovanni (Il resto del Carlino) Individuale Manusia Andrea (Sky TV) Individuale

LIERDE (REGNO DEL BELGIO) IL FESTEGGIAMENTO DI ILENIA LAZZARO

 

ORDINE D’ARRIVO PROVA A CRONOMETRO (Km 12)

Women

1. GARUS KATHERINA (Germany) 17.18.240

2. MANDT MIRIAM (Germany) 17.27.210

3. LAZZARO ILENIA (Italy) 17.45.250

4. PETVS LUCIJA (Slovenja) 17.52.700

5. CONRADI MARJETKA (Slovenja) 18.08.220
Master 3

1. RUPP KARL (Germany) 16.40.760

2. LANCKER HERBERT (Austria) 17.16.340

3. RONCHI ROBERTO (Italy) 18.54.190

4. LABONNE JEAN (France) 18.59.930

5. ROTTIERS WALTER (Belgium) 22.03.010

Master 2

1. KERKHOF ROEL (Holland) 15.11.650

2. BRAY JULIAN (Great Britain) 15.16.780

3. KUBLIK ANDREAS (Germany) 15.37.510

4. LINTERMANS RIK (Belgium) 15.49.700

5. OSBORNE IAN (Great Britain) 15.58.650

Master 1

1.JONES JEFF (Great Britain) 14.36.380

2. HEYERICK JONAS (Belgium) 14.48.150

3. BACKELANDT FREDERIK (Belgium) 14.48.610

4. COOMBER ROBIN (Great Britain) 14.58.290

5. KOOPMANN HOLGER (Germany) 15.03.420


LIERDE (REGNO DEL BELGIO) : CAMPIONATO MONDIALE GIORNALISTI IL RESOCONTO FIRMATO ILENIA LAZZARO

 

 Campionati del Mondo UCI Press:ARGENTO PER LAZZARO, CAPODACQUA E MACCIONI CHE SFIORANO IL TITOLO IRIDATO

 

CALOVI MACCIONI LAZZARO

 

Adrenalina a mille nella terza giornata del Campionato mondiale UCI di ciclismo per giornalisti, la massima rassegna mondiale dedicata ai giornalisti che gareggiano in bicicletta, che si sta svolgendo in questi giorni a Lierde, nelle Fiandre Belghe. Record di iscritti quest’anno (già sopra i 150 atleti), in rappresentanza di 14 paesi diversi.

Dopo le due medaglie di bronzo nella cronometro (con Ilenia Lazzaro e Roberto Ronchi), al via le prove su strada su parte del percorso del Giro delle Fiandre con lo strappo di Eikenmolen da ripetere più volte. Si era già detto che visti i regolamenti in terra fiamminga sarebbe stata impresa ardua vincere; in quanto al via si presentavano parecchi professionisti/e o ex. Invece i nostri azzurri hanno corso con il cuore, sfiorando il titolo iridato per davvero una manciata di metri, e sempre allo sprint. Ma le gare hanno avuto svolgimenti diversi.

La prima a scendere in campo, con un freddo pungente e parecchio vento su cielo nuvoloso era Ilenia Lazzaro, impegnata a migliorare la medaglia d’argento del Mondiale 2009 a Kranj (Slovenia).

La vigontina, ciclocrossista con l’Arcobaleno Carraro e giornalista sportiva nel mondo del ciclismo, ha corso da protagonista, attaccando lungo la salita dell’ Eikenmolen e facendo il vuoto intorno a sé.

All’ultimo km aveva ancora 15” di vantaggio sulla campionessa tedesca Garus, già oro nella cronometro.

CALOVI MACCIONI PELLANDA PIZZORNI & ILENIA LAZZARO

L’arrivo in discesa ha favorito il rientro della Garus ai meno 500 mt dall’arrivo e allo sprint Ilenia ha perso per un soffio la maglia iridata, giungendo seconda. Al terzo posto, staccata, la favorita della giornata, la prof. del ciclocross Christine Vardaros (USA).

Tra gli M3 la gara si è animata all’ultimo giro, con Eugenio Capodacqua , famoso giornalista di Repubblica, che allo sprint commetteva una leggerezza, alzando le mani troppo presto: per lui vittoria sfumata e medaglia d’argento che lascia l’amaro in bocca.

Ottimo piazzamento anche di Roberto Ronchi, 4° all’arrivo.

Combattutissima e di alto livello anche la gara M2 dove un folto gruppo si è presentato allo sprint: una caduta riduceva l’azione degli azzurri rimasti in gara, che portavano il favorito Eros Maccioni alla medaglia d’argento (lui che aveva vinto lo scorso anno), con un ottimo Graziano Calovi, alla prima partecipazione mondiale, al 5° posto. Qui vittoria del tedesco Jorg Grunefeld su Maccioni e sul conterraneo Hack. 24° posto per l’altro italiano Giovanni Fantozzi.

L’Italia chiude questa edizione mondiale con 2 bronzi a cronometro (Ronchi e Lazzaro) e 3 argenti (Capodacqua, Maccioni e Lazzaro) dando appuntamento per la rivincita al 2011, con i Campionati del Mondo UCI Press che si svolgeranno a Gabicce Mare (PU).

ORDINE D’ARRIVO PROVA SU STRADA

Women:

  1. GARUS KATHERINA (GERMANY)
  2. LAZZARO ILENIA (ITALY) st
  3. VARDAROS CHRISTINE (USA) A 8”
  4. CONRADI MARJETKA (SLOVENIA) A 12”
  5. PETAVS LUCIJA (SLOVENIA)

MASTER 3:

  1. RUPP KARL (GERMANY)
  2. CAPODACQUA EUGENIO (ITALY) st
  3. LANCKER HERBERT (AUSTRIA)
  4. RONCHI ROBERTO (ITALY) a 9”
  5. SCHEPENS JEAN-MARIE (BELGIUM) a 25”

 

MASTER 2:

  1. GRUNEFELD JORG (GERMANY)
  2. MACCIONI EROS (ITALY) st
  3. HACK GERHARD (GERMANY)
  4. BRAY JULIAN (GREAT BRITAIN)
  5. CALOVI GRAZIANO (ITALY)

Nella Foto: Calovi, Maccioni e Lazzro

Nella foto 2: Calovi, Maccioni, Pellanda, Pizzorni, Lazzaro

TREVIGLIO (BERGAMO) : IL TEAM ANDRONI GIOCATTOLI SU BICICLETTE BIANCHI PER UN 2011 AI VERTICI DEL CICLISMO INTERNAZIONALE


Bianchi e Androni Giocattoli insieme nel 2011

18.09.2010 Dr Savio Gimondi Bellini e Dirigenti Bianchi

 

 


La leggendaria azienda costruttrice di biciclette Bianchi sarà fornitrice ufficiale del team Androni Giocattoli nella stagione 2011 ed equipaggerà la formazione italiana con il nuovissimo modello Oltre.

L’accordo, della durata di un anno con opzione di rinnovo per una seconda stagione, è stato siglato giovedì 16 settembre all’interno della storica sede Bianchi di Treviglio (BG) tra Bob Ippolito, Amministratore Delegato Bianchi, e Gianni Savio, general manager del team Androni Giocattoli. Presenti alla firma anche il DS Marco Bellini e, in rappresentanza di Bianchi, Felice Gimondi e Angelo Lecchi (Team Leader – Product Management).

Siamo orgogliosi di questa nuova partnership per la stagione 2011 con Gianni Savio e Marco Bellini – ha commentato Bob Ippolito. “Il loro team vanta una lunga militanza nel ciclismo professionistico e ci aspettiamo una collaborazione proficua e di successo. Siamo infatti convinti che il team saprà regalarci importanti indicazioni per lo sviluppo e il perfezionamento dei nostri prodotti grazie ad una stretta collaborazione con i Product Manager e gli Ingegneri Bianchi.

 

Gli atleti, tra i quali il talentuoso Francesco Ginanni, saranno equipaggiati con il nuovo modello Oltre, fiore all’occhiello della collezione HoC 2011. Siamo felici che siano loro i primi ad utilizzarlo”.

La Oltre è una delle biciclette più interessanti sul mercato internazionale ed è indubbiamente il miglior telaio da strada in carbonio che Bianchi abbia mai realizzato. Le sue caratteristiche principali sono un ottimale trasferimento della potenza sui pedali, un telaio super rigido grazie all’utilizzo della tecnologia X-Tex ed un design aerodinamico. E’ una bicicletta performante in salita e affidabile in discesa.

La Oltre è il mezzo ideale per gli atleti del team Androni, capaci di competere con successo ad alti livelli, soprattutto nelle più prestigiose corse a tappe come il Giro d’Italia e le classiche europee”, ha aggiunto Bob Ippolito.
 

18.09.2010 La firma del contratto

Soddisfatto dell’accordo anche Gianni Savio: “Bianchi è uno dei brand più prestigiosi al mondo ed è per noi un onore poter utilizzare le biciclette Celesti e in particolare la nuova Oltre. Quando pensi a Bianchi la mente corre indietro alle imprese di Fausto Coppi, Felice Gimondi e Marco Pantani, solo per citare tre dei campioni che hanno fatto la storia di questa azienda. Vorrei poi ringraziare Bob Ippolito – prosegue Savio – per la preferenza che ci ha accordato: è stato un vero piacere concludere la trattativa con lui”.
 

ENGLISH VERSION

Bianchi to supply bikes to Androni Giocattoli in 2011
Legendary bicycle manufacturer company Bianchi signed a one-year deal (with option for a second year) with Androni Giocattoli to supply the Italy-based team with the new Oltre model.

The agreement has been finalized in the Bianchi’s historical factory in Treviglio – Bergamo, on Thursday September 16, between Bianchi CEO, Bob Ippolito, and Androni Giocattoli general manager, Gianni Savio. Also sports director Marco Bellini and Bianchi’s Felice Gimondi and Angelo Lecchi (leader of the product team) attended the signing of the contract.

We are proud of this new partnership for 2011 with Gianni Savio and Marco Bellini“, Bob Ippolito said. “They have a long and successful history in professional cycling and we look forward to a prosperous relationship. We believe the team will help us to develop and improve our products through close collaboration with Bianchi Product Managers and Engineers. The riders, including talented Francesco Ginanni, will be provided with the new Oltre model, the flagship of the HoC collection, and we are very happy they will be the first to use this new frame”.

The Oltre is one of the best bike in the market’s product range and definitively the best performance Bianchi road frame ever made. It stands out for maximum transfer of power, super rigid frame and X-Tex Technology to make it strong on the climb and stable in the downhill.

Oltre is the perfect bike for the Androni team whose riders are capable of performing at highest level. They are used to participate in key events such as the Giro d’Italia and the European classic races”, Bob Ippolito added.

Also Gianni Savio is very happy with the new agreement: “Bianchi is definitely one of the most prestigious brand in the sport. When you think at Bianchi your mind goes to Fausto Coppi, Felice Gimondi and Marco Pantani, to name a few. That’s why it’s a privilege for our team to ride the Celeste bikes and the Oltre model in particular”. “I also would like to thank Mr Ippolito for their preference to partner the Androni team”, Savio said.
 

Treviglio (BG) Ita – September 20, 2010

 

Attachment:
– photo1: (from left) Gimondi, Ippolito, Savio, Bellini, Lecchi
– photo2: (from left) Lecchi, Ippolito, Savio, Gimondi, Bellini
– photo3: (from left) Gimondi, Savio, Ippolito, Bellini

_________________________________________________________________________________________________________________

About Bianchi
928 SL IASP. Bianchi è inoltre proprietaria del team mountain-bike TX Active-Bianchi.

ENGL – Bianchi is part of Cycleurope A.B. Group – Swedish company of the Grimaldi Group – known as the worldwide most important holding in the cycling sector. Bianchi aims to increase its legendary and global brand visibility through suitable production, commercial strategies and effective communication. The brand drivers of Bianchi are: innovation, technology, exclusiveness, quality and passion. Bianchi believes in successful partnerships with high-level international cycling teams.

Bianchi is a proud sponsor of  the professional road cycling team Ceramica Flaminia, equipped with the 928 SL IASP model. Bianchi is also owner of TX Active-Bianchi MTB team.

________________________________

Vitesse snc
Bianchi Press Office


ITA – Bianchi è parte del gruppo Cycleurope A.B.- compagnia svedese appartenente al Gruppo Grimaldi – conosciuta come la holding più importante al mondo nel settore ciclismo. L’obiettivo di Bianchi è accrescere a livello globale la visibilità del proprio leggendario marchio attraverso il consolidamento e il miglioramento della produzione, strategie commerciali mirate ed una comunicazione efficace. I valori strategici del marchio Bianchi sono: innovazione, tecnologia, esclusività, qualità e passione. Bianchi crede nelle partnership vincenti con team ciclistici internazionali di alto livello.

Bianchi è sponsor della formazione professionistica Ceramica Flaminia, equipaggiata con il modello

 

FOOTON SERVETTO : LE NEWS DI FINE SETTIMANA DALLA SPAGNA E DA PRATO

 
Have you got problems to see this e-mail? Click here..
Matxin gives a decent mark to the FOOTON-SERVETTO-FUJI riders as the Vuelta a España ends with the overall victory by Nibali (LIQ). Great attitude in Prato as Ulissi (LAM) wins
FARRAR WINS; NIBALI TRIUMPHS
   
he seventh place by Portuguese Manuel Cardoso behind victor Tyler Farrar (GRM) in Madrid marked a solid final point for FOOTON-SERVETTO-FUJI as the 65th edition of the Vuelta a España was closed down today with the overall triumph by Vincenzo Nibali (LIQ), his first gran tour win over Spaniard Ezequiel Mosquera (XAC) and slovakian Peter Velits (THR). The Gold Generation, which completed the Spanish course with seven out of nine riders taking part in the opening TTT in Sevilla -only David Vitoria and Arkaitz Durán had to give up from the race-, went onto the podium three times across the race with team stage victories, making part of up to seven main breakaways and showing bravery and positive spirit throughout the three weeks of racing. The overview by the team’s Sports Director Joxean Fernández Matxin was m ainly positive due to that.”I’d consider this exam passed by my riders at the end of the Vuelta,” said the lead DS of FOOTON-SERVETTO-FUJI. “It’s true we went well through the sprints and had many appearance in the breakaways, but you can’g give a high mark to your squad if they don’t really deserve it. We live in a sort of cycling which is extremely competitive and we couldn’t take a victory, but I don’t want to seem specially tragic on that. The lads were brave, took on front, left a good impression and we only missed the stage win. We based our work in the race on an attacking strategy, with young riders that did a good work and that’s way I’m content with them. Regarding the race itself, you may say i already bet for Nibali beforehand, but anyone could have won this. Mosquera is a rider the race owes a lot to, because he was really valiant and thus turned into the sym bol of the race. Purito was strong in the first part of the race and Antón would have been a deserved winner if he didn’t have had that crash; he’ll be still missing that effective stroke to show his value. In general we saw big cycling moments, specially because of the duo playing for the win, and Nibali imposed himself probably because of his focus on course.”

Golds again strong behind winner Ulissi at Prato
Italian youngster Diego Ulissi (LAM) took his first every victory as professional rider by outsprinting Michele Scarponi (AND) and Alessandro Proni (ACA) in the 65th GP Industria e Commercio di Prato (UCI 1.1), held on Sunday over a 178km course in the heart of Tuscany, including eight ascents to the Carmignano climb. Ulissi took advantage from several attacks in the decisive 11-rider break in the finale to surprise the group, in a day where FOOTON-SERVETTO-FUJI showed pretty active in all phases of the race. The Gold G eneration controlled the tempo on the bunch in the opening attacks and even sent Ermanno Capelli ahead for some kilometers, making part of an 8-man group neutralized halfway. In the late moves, and after losing the definitive break, the lads directed by Daniele Nardello unsuccessfully tried to bring the split down as they made the break get back to 35 seconds before eventually going for good, despite furious attempts by climbers Arkaitz Durán and Markus Eibegger.

CLASSIFICATIONS:
Vuelta a España (GT), Stage 21, San Sebastián de los Reyes – Madrid, 85km.

1. Tyler Farrar (Garmin-Transitions) 2.02.24
2. Mark Cavendish (Team HTC-Columbia) s.t.
3. Allan Davis (Astana) s.t.
(…)
7. Manuel Cardoso (FOOTON-SERVETTO-FUJI) s.t.
15. Enrique Mata (FOOTON-SERVETTO-FUJI) s.t .
81. Alberto Benítez (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 0.20
82. Johnnie Walker (FOOTON-SERVETTO-FUJI) s.t.
138. Giampaolo Cheula (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 1.04
140. Martin Pedersen (FOOTON-SERVETTO-FUJI) s.t.
142. David Gutiérrez G. (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 1.40

Final General Classification.
1. Vincenzo Nibali (Liquigas-Doimo) 87.18.31
2. Ezequiel Mosquera (Xacobeo Galicia) 0.43
3. Peter Velits (Team HTC-Columbia) 3.04
(…)
75. Alberto Benítez (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 2.12.24
86. Giampaolo Cheula (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 2.24.40
113. David Gutiérrez G. (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 3.14.44
122. Enrique Mata (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 3.28.02
128. Manuel Cardoso (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 3.36.29
131. Martin Pedersen (FOOTON-SERVETTO -FUJI) 3.41.41
147. Johnnie Walker (FOOTON-SERVETTO-FUJI) 4.00.12

If you do not wish to receive any more releases, click here..
To update your contact data, click here.
 

powered by phplist v 2.10.12, © tincan ltd

65° VUELTA A ESPANA FINALMENTE UN TRICOLORE!!!!!

 Nibali incoronato a Madrid: la Vuelta a Espana è sua!

«E’ un giorno bellissimo» afferma il messinese.
E dopo il Giro d’Italia la Liquigas-Doimo festeggia il secondo grande giro della stagione

19 settembre – La 75ma Vuelta a Espana ha calato il sipario e sul palco, a ricevere gli applausi come assoluto protagonista, c’è Vincenzo Nibali. Lo “Squalo dello Stretto” ha vinto oggi a Madrid il suo primo grande giro. Un regalo alla Liquigas-Doimo, che dopo aver visto trionfare Basso al Giro d’Italia ora esulta per l’impresa di Vincenzo. Un regalo all’Italia del pedale, che dopo vent’anni torna sul gradino più alto del podio in Spagna. E infine un regalo a se stesso, perché ha dimostrato con i fatti di non essere più solo una promessa ma un campione fatto e finito.
«Volevo e sognavo la vittoria di un grande giro – afferma Nibali – e ora posso finalmente sentirmi parte dell’elite del ciclismo. E’ stata una Vuelta difficilissima, combattuta e sudata. Sono riuscito a conquistarla giorno dopo giorno, prestando attenzione a tutto: dagli abbuoni alla posizione in gruppo, dall’alimentazione ai finali di corsa. Gli ultimi giorni sono stati i più sofferti: sembrava che tutti mi corressero contro. La salita finale sul podio, infine, entra di diritto tra i più belli della mia vita. Sono emozionato e solo tra qualche giorno comprenderò appieno cosa significa aver vinto la maglia roja».
Vincenzo Nibali ha vinto la Vuelta dopo una stagione lunghissima, iniziata a metà gennaio in Argentina con il Tour de San Luis, dove ha conquistato una tappa e la classifica finale. Poi sono arrivati altri cinque successi individuali: una tappa al Giro d’Italia (e terzo posto finale), una tappa e classifica finale al Tour de Slovenie e infine il Trofeo Melinda. Sei vittorie, più la cronosquadre al Giro d’Italia, che si aggiungono alle 13 conquistate dal 2005. «E’ una stagione che si sta rivelando incredibile e che ancora non è finita. Da domani mi aggregherò alla comitiva azzurra pronto a partire per l’Australia. Sarà il mio primo Mondiale e sono pronto a viverlo da protagonista. Il ct Bettini mi conosce e io sono a disposizione. Tempo per rifiatare non c’è ma va bene così. Per qualche ora mi godrò la gioia del successo c on i compagni, fedeli amici che mi hanno supportato in maniera splendida, e con il resto della squadra. Siamo come una famiglia e sono convinto che questa unità sia la chiave dei nostri successi».
E a chi gli domanda delle sfide future, lo Squalo glissa: «Alla prossima stagione penseremo da novembre in poi. La mia vita sportiva è stata una crescita graduale e costante: sono ambizioso e conscio dei miei mezzi. Sogno di vincere le corse più importanti e sono pronto a misurarmi con tutti. Non so se riuscirò a battere Contador o Andy Schleck ma sicuramente ci proverò».

Press officer  Team Liquigas-Doimo
Paolo Barbieri: ph. +39.3481950745, pbarbieri@teamliquigas.compress@teamliquigas.com

Liquigas Sport spa
Barbara Vismara: ph. +39.02.70168503, fax +39.02.70168504, bvismara@liquigas.com

 

Per cancellarti da questa lista questo link

Per aggiornare le tue preferenze e per annullare la tua iscrizione visita questo link questo link
Inoltra un messaggio a qualcuno questo link

L’EROICA – GAIOLE IN CHIANTI – 03 OTTOBRE 2010

COMUNICATO STAMPA / PRESS RELEASE 

 

Le Coq Sportif rende ancora più suggestivo l’appuntamento del 3 ottobre con l’Eroica 2010

Furio Giannini: “Un accordo nato sull’onda delle emozioni suscitate dal marchio così legato ai valori alla base dell’Eroica”   

FURIO GIANNINI PRESIDENTE DE L'EROICA

 

Quest’anno c’è un motivo ancora più suggestivo per non mancare all’appuntamento di domenica 3 ottobre con le strade bianche dell’Eroica. Insieme agli oltre tremila partecipanti, per circa il venti per cento provenienti dall’estero, viaggerà anche la carica emotiva suscitata da un marchio legatissimo al ciclismo eroico; Le Coq Sportif, testimone di un’epoca di forti valori sportivi che nel tempo conserva il fascino di un’immagine che distingue nel gruppo. Bici d’Epoca, la mostra mercato dei preziosi componenti, le maglie di lana ma soprattutto l’incontro della passione universale per la fatica, per l’emozione della sfida e l’orgoglio dell’impresa compiuta, saranno quindi sostenute da Le Coq Sportif, presente con le maglie di tre squadre Italia, Francia e Spagna, che si sfideranno all’Eroica indossando la Polo n. 29, icona del marchio ispirato al catalogo del 1930, cioè all’archivio storico del brand. Una mini collezione costituita da felpe e T-shirts dall’ineguagliabile fascino vintage suggerirà le indimenticabili immagini degli anni gloriosi del ciclismo. Infine, ma non solo, Le Coq Sportif sarà a Gaiole in Chianti per favorire l’atmosfera “unica” dell’Eroica con la mitica “Caravane du Coq”, un furgoncino Citroen HY che, oltre ad essere stato il mezzo ufficiale delle consegne di Le Coq Sportif, componeva la carovana pubblicitaria del Tour de France negli anni ’50 e rappresenterà un ulteriore punto di riferimento, aggregazione e animazione dell’Eroica 2010: “La collaborazione fra il marchio storico Le Coq Sportif e L’Eroica è di straordinaria importanza – ha sottolineato Furio Giannini, presidente dell’associazione sportiva L’Eroica – si tratta di un accordo nato dalle emozioni che suscita questo marchio internazionale legato innanzitutto al Tour de France ma anche a tutto il ciclismo. L’Eroica è una manifestazione nata proprio per riscoprire e far rivivere queste forti emozioni. Quindi credo si tratti di una collaborazione destinata sicuramente a protrarsi nel tempo vista l’affinità e il feeling che si è creato da subito fra le due società”.

 

Le Coq Sportif makes it even more impressive the appointment of 3 October 2010 with L’Eroica

Furio Giannini: “It is an agreement born on emotion aroused by the brand so tied to the underlying values L’Eroica”

This year there is even more reason not to miss the striking of Sunday, October 3, with “white roads” of L’Eroica. Together with more than three thousand participants, for about twenty percent from all over the world, even the emotions of the brand tied to cycling hero riding in group. Le Coq Sportif is witnessing an era of strong sporting values over time and retains the charm of an image that stands out. The Historical Cycle, the exhibition market of valuable components, wool sweaters and the meeting of the universal passion for work, for the thrill of the challenge and the pride of the completed, will be supported by Le Coq Sportif that this will mesh with three teams Italy, France and Spain. The three teams will compete wearing the heroic Pole No 29, icon of the brand inspired by the catalog of 1930, that the historical archive of the brand. A mini collection consists of sweatshirts and T-shirts, vintage charm suggest the unforgettable images of the glorious years of cycling.

Last but not limited to, Le Coq Sportif will be in Gaiole in Chianti to foster the atmosphere L’Eroica with the legendary “Caravane du Coq”, a Citroen HY van, which besides being the official way of deliveries of Le Coq Sportif, composed the publicity caravan of the Tour de France in the 50s and represent a further landmark, aggregation and animation L’Eroica 2010: “”The collaboration between the historic brand Le Coq Sportif and L’Eroica is extraordinarily important –  said Furio Giannini, president of L’Eroica – it is an agreement born from the emotions it evokes this brand internationally related primarily to the Tour de France but also throughout the cycling. L’Eroica is an event born to rediscover and revive such strong emotions. So I think it is a collaboration certainly enduring view of the similarities and the feeling has been created by the two companies.”

Gaiole in Chianti (SI), 17 settembre 2010 

Ufficio Stampa
Livio Iacovella
Tel. +39/335.68.72.661
Fax +39/06.23.32.05.264
e-mail: livio.iacovella@startcommunication.net 

www.eroica-ciclismo.it

FIRENZE : IL 15° GIRO DI TOSCANA E’ DI jUDITH ARNDT

Donne               – 15° GIRO DELLA TOSCANA -

ALLA TEDESCA ARNDT IL GIRO DI TOSCANA DONNE

ULTIMA TAPPA ALL’AZZURRA GIORGIA BRONZINI

FIRENZE.- A due anni di distanza la non più giovanissima tedesca Judith Arndt del fortissimo Team HTC Columbia (classe 1976) torna a vincere ancora il Giro della Toscana-Memorial Michela Fanini. E come nel 2008 lo scenario finale è sempre lo stesso, quello splendido di Piazza della Repubblica nel centro storico di Firenze, a rispettare una tradizione che gli organizzatori lucchesi della corsa a tappe femminile intendono mantenere anche per il futuro. L’ultima vittoria di tappa invece è stata ottenuta dall’azzurra Giorgia Bronzini che ha così colto il bis nei successi di tappa in questo 15° Giro della Toscana dopo quella ottenuta al fotofinish sul traguardo di Altopascio nella seconda giornata della corsa a tappe davanti alla tedesca Teutenberg. Il successo dell’esperta Arndt, è la conferma anche della forza collettiva dello squadrone Htc Columbia che ha dimostrato in queste sei giornate della corsa femminile organizzata da Brunello Fanini, la propria superiorità con più di un atleta di caratura mondiale. Un successo colto dalla tedesca grazie all’inserimento nella fuga che caratterizzò la penultima tappa con arrivo a Capannori dove fu invece in difficoltà l’azzurra la sua compagna di squadra Noemi Cantele, che aveva conquistato la maglia rosa nella dura tappa di Volterra. Tra le altre atlete viste all’opera, ottima la russa del Team Valdarno, Antoshina, mentre tra le azzurre impegnate sulle strade del Granducato buone indicazioni fornite dalla campionessa del mondo Guderzo e dalla tricolore Baccaille.

ORDINE DI ARRIVO (Tappa Quarrata-Firenze): 1)Giorgia Bronzini (Gauss RDZ Ormu) Km 107, in 2h38’, media Km 40,424; 2)Vos; 3)Wild; 4)Blaak; 5)Treier.

CLASSIFICA GENERALE: 1)Judith Arndt (Ger-Htc Columbia) Km 477, media Km 37,454; 2)Tatiana Antoshina (Team Valdarno) a 29”; 3)Noemi Cantele (Htc Columbia) a 41”; 4)Guderzo a 58”; 5)Johansson a 1’03”.

Le altre maglie del Giro di Toscanaa all’olandese Marianne Vos (classifica a punti), Noemi Cantele (gp montagna), Valentina Bastianelli (traguardi volanti), Elena Berlato (giovani).

                                 ANTONIO MANNORI

PRATO – AL NEOPROFESSIONISTA ULISSI IL GP INDUSTRIA E COMMERCIO DI PRATO

Professionisti   

AL TOSCANO ULISSI IL

GRAN PREMIO DI PRATO

PRATO.- Ha vinto un toscano, Diego Ulissi, neo professionista, alla sua prima vittoria, una delle giovane promesse del ciclismo italiano con un passato nella categorie giovanili straordinario impreziosito dai due mondiali juniores.

Ha vinto un quasi concittadino del c.t. Paolo Bettini perchè Ulissi è di Donoratico e tutti ne sono stati felici. Lo stesso commissario tecnico anche perchè almeno tre dei quattro azzurri in gara hanno fatto la corsa, il grande Alfredo Martini che è andato a complimentarsi tra i primi con Ulissi, che ha regolato sul traguardo Scarponi e Proni. Erano stati quest’ultimi ad allungare dal gruppo degli 11 battistrada (c’erano gli azzurri Visconti e Paolini e mancava lo sfortunato Gavazzi caduto in discesa) a 3 Km dall’arrivo.

Ulissi ha compiuto un numero di classe. Ha lasciato gli altri è piombato sui due di testa, ha approfittato di una loro incertezza ed ha vinto nettamente questo Gp Industria e Commercio.

Un bel finale di una corsa veloce con una lunga fuga di otto atleti e poi l’uscita perentorio del tricolore Visconti, di Gavazzi e Scarponi che hanno infiammato il finale.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Diego Ulissi (Lampre Farnese Vini) Km 172,6 in 4h03’, media Km 42,617;

2)Michele Scarponi (Androni Giocattoli Diquigiovanni);

3)Alessandro Proni (Acqua & Sapone D’Angelo & Antenucci);

4)Giovanni Visconti (ISD Neri Giambenini) a 11”;

5)Francisco Ventoso (Carmiooro NGC);

6)Paolini;

7)Bertolini;

8)Bisolti;

9)Valjevec;

 10)Niemec;

11)Tonti a 40”.

                                  ANTONIO MANNORI

 

 

 

 

 

CAMPI BISENZIO (FIRENZE) – CRONO ALLA WILDE MA LA MAGLIA RIMANE MOLTO AMBITA

Donne elite        – 15° GIRO DELLA TOSCANA –   

CRONO NOTTURNA ALLA WILDE

LA CANTELE SEMPRE IN MAGLIA ROSA

CAMPI BISENZIO(FI).- Dopo le emozioni nella tappa di Volterra ed i primi veri distacchi, il Giro della Toscana-Memorial Michela Fanini si è concesso la tradizionale cronometro in notturna nel centro di Campi Bisenzio di poco superiore ai due chilometri, resa insidiosa purtroppo dalla pioggia battente soprattutto per le prime 50 delle 127 concorrenti rimaste in gara. Partenza ed arrivo in Piazza Dante di fronte al Comune e successo  per l’olandese Kirsten Wilde davanti alla Vos e alla Arndt, quest’ultima guadagna otto secondi preziosi sulla compagna di squadra la Cantele che ha fatto segnare il tempo di 3’09”, ma che ruseta in maglia rosa, leader della corsa. La campionessa del mondo Guderzo è finita oltre il ventesimo posto.

Domani una giornata significativa e carica di ricordi dedicata a Michela Fanini a 16 anni dalla sua scomparsa. Al mattino anche una gara podistica non competitiva “ Lo sport per la Vita” a favore dell’Aido, l’Associazione donatori di organi alla quale era iscritta anche Michela che dopo il tragico incidente che gli costò la vita, donò le cornee ridando la luce a due persone in gravi difficoltà. Alle 11 nella chiesa di Segromigno Piano sarà celebrata una Santa Messa e prima della partenza ufficiale omaggio delle atlete nel vicino cimitero per visitare la tomba di Michela Fanini. Infine alla 13,30 dalla piazza di Segromigno Piano che porta il suo nome, il via ufficiale alla quinta e penultima tappa che si concluderà dopo 101 chilometri a Capannori.

ORDINE DI ARRIVO (crono): 1)Kisten Wilde (Cervelo Test Team) Km 2,200, in 2’58”, media Km 44,733; 2)Marianne Vos (Nederland Bloiet) a 2”; Judith Arndt (Htc Columbia) a 3”; 4)Linda Villumsen (Htc Columbia) a 3”; 5)Adrie Visser (idem) a 4”.

CLASSIFICA GENERALE: 1)Noemi Cantele (Htc Columbia); 2)Judith Arndt (idem) a 10” 3)Evelyn Stevens (idem) a 13”; 4)Tatiana Antoshina (Team Valdarno) a 30”; 5)Tatiana Guderzo (idem) a 59”.

                              ANTONIO MANNORI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VOLTERRA (PISA) – 15° GIRO DELLA TOSCANA CON L’AZZURRA NOEMI CANTELE SCTENATA

Donne elite       – 15° GIRO DELLA TOSCANA

L’AZZURRA CANTELE SCATENATA A VOLTERRA

VINCE LA TAPPA E CONQUISTA LA MAGLIA ROSA

VOLTERRA(PI).- Sotto gli sguardi interessati del commissario tecnico della nazionale azzurra femminile Dino Salvoldi (presente in Piazza dei Priori a Volterra assieme al c.t. dei professionisti Paolo Bettini) splendida prestazione e vittoria dell’azzurra Noemi Cantele. Un traguardo  familiare per l’atleta medaglia di bronzo lo scorso anno a Mendrisio, in quanto nel 2007, la Cantele aveva vinto su questo traguardo e poi si era aggiudicato anche il Giro della Toscana. Questa volta intanto l’atleta della Htc Columbia ha conquistato la maglia e da domani cercherà di difenderla. Si è affermata sul traguardo in salita di Volterra davanti alla campionessa russa Tatiana Antoshina, che ha effettuato un grosso recupero mentre sul gradino del terzo posto è finita la compagna di squadra della brillante vincitrice l’americana Stevens. Belle le prove, e quindi altre notizie confortanti per il c.t. Salvoldi, da parte della campionessa italiana Baccaille e dell’iridata Guderzo giunta quinta a 26” dalla vincitrice. La tappa che ha preso il via da Pontedera è stata animata da una fuga di 15 atlete (c’erano la Cantele, la Baccaille e l’ex iridata Marta Bastianelli) che hanno guadagnato fino a un massimo di 3’30. Al primo passaggio da Volterra mentre la leader Teutenberg era in netta difficoltà, si scatenavano la Cantele, la tricolore Baccaille e la Bruins, tallonate dalla scatenata Stevens. Nel finale provava ancora la campionessa italiana che veniva però acciuffata e sulla salita verso Piazza Priori erano ancora la Cantele la Stevens e la Antoshina (grande il suo recupero) le protagoniste, mentre anche la Arndt aveva un finale notevole. Successo per l’azzurra comunque e maglia di leader, ma il Giro della Toscana è ancora aperto.

Domani sera in notturna a Campi Bisenzio, tra Firenze e Prato, la cronometro individuale di Km 2,200. La prima concorrente prenderà il via alle ore 20.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Noemi Cantele (Htc Columbia) Km 137, in 3h51’26”, media Km 35,653; 2)Tatiana Antoshina (Team Valdarno) a 4”; 3) Evelyn Stevens (Htc Columbia) a 8”; 4)Judith Arndt (Htc Columbia);5)Tatiana Guderzo (Team Valdarno) a 26”.

CLASSIFICA GENERALE; 1)Noemi Cantele (Htc Columbia); 2)Stevens a 14”; 3)Arndt a 18”; 4)Antoshina a 31”; 5)Guderzo a 59”.

                                ANTONIO MANNORI

Contatori
Ricerca Mondo Ciclismo
Ricerca personalizzata
Categorie
Archivi
RSS
rss