Archivio Autore

15° G. P. Costa degli Etruschi – 1° Trofeo TMC Transformers – 2° Memorial Sauro Bettini

                                                                                  Donoratico, 6 Febbraio 2010.

15° G. P.  Costa degli Etruschi – 1° Trofeo TMC Transformers – 2° Memorial Sauro Bettini

Striscione ineggiante a Diego Ulissi

Dopo il recente “Calabria” che ha anticipato Leggi il resto di questo articolo »

                                                                                  Donoratico, 6 Febbraio 2010.

15° G. P.  Costa degli Etruschi – 1° Trofeo TMC Transformers – 2° Memorial Sauro Bettini

Striscione ineggiante a Diego Ulissi (Lampre-Farnese Vini)

Dopo il recente “Calabria” che ha anticipato nel calendario il “Costa degli Etruschi”, la corsa di Donoratico che, da quest’anno, è  sponsorizzata dalla TMC Transormers, ha ufficialmente aperto la stagione agonistica italiana con l’organizzazione e la regia della BTF Events di Paolo Bettini con la collaborazione dei “Pilastri” Italo Barsacchi e Gerardo Carpentieri, ideatori di questa bellissima corsa, vera e propria passerella da primo giorno di scuola per i 134 c corridori che si sono attaccati il numero sulla schiena in rappresentanza di 15 squadre, delle quali, due Pro-Tour, nove Professional e quattro Continental tra le quali la PRINCE-CUSTOM BIKES del Team Manager svizzero Daniel Hyrs che ha schierato al via il più giovane neoprofessionista, lo svizzero Samuel Horstmann.

Ed è ancora il quasi enfant du pays, Alessandro Petacchi ad iscrivere per la sesta volta il suo nome nell’ordine d’arrivo di questa gara, terza vittoria stagionale per Ale Jet molto felice per questa ennesima vittoria a Donoratico, una vittoria che mi riempie di gioia perché conquistata quasi di fronte ai miei tifosi che hanno poche possibilità di vedermi correre e vincere vicino a casa confermando un bel record di sei vittorie consecutive nella stessa gara ora non resta che cercare di riconfermarmi il prossimo anno per realizzare il record assoluto visto che sei gare consecutive le ha vinte anche Giambattista Baronchelli nel Giro dell’Appennino. Armstrong ha vinto 7 Tour? Benissimo, senza volere strafare, posso benissimo aspirare ad eguagliare anche questo record, lo dico perché sognare significa rincorrere degli obiettivi e sentire sempre tanta voglia e stimoli per continuare a correre ad alti livelli.

E’ stata però una vittoria più sofferta delle altre cinque perché sono partito piuttosto lungo ma ce l’ho fatta ugualmente : L’importante alla fine è trovarsi al posto giusto al momento giusto, una vittoria che mi da anche molto morale per la Sanremo che affronto con tranquillità anche con l’inserimento della salita delle Manie che non può che aumentare lo stress per noi corridori ma, certamente non condizionare la corsa sia perché si trova lontana dal traguardo sia, e parlo per me, perché stò andando meglio degli altri anni in salita perciò, quest’anno ancora di più, terrò presente la mia filosofia che mi suggerisce sempre di arrivare ai piedi del Poggio col minor dispendio di energie poi, trovare il ritmo ed i compagni giusti per preparare lo sprint finale, un risultato per il quale stò lavorando, ora diciamo di essere all’80% della forma, potrei anche arrivare al 110% ma, in una corsa in linea, conta anche la fortuna e anche altre varianti di come potrebbe mettersi la corsa; queste le parole pronunciate a caldo dal campione ligure appena tagliato il traguardo con una netta volata su Loddo e Sabatini che si sono rialzati solo dopo la linea del traguardo.

Una pioggia piuttosto fitta e, a tratti, anche insistente, ha accompagnato i corridori per gran parte della loro fatica che il ventiquattrenne svizzero RETO HOLLENSTEIN (Voralberg-Corratec) ha pensato di ravvivare a partire dal km. 13 quando ha lanciato un primo attacco senza esito ma, immediatamente replicato al km. 21 che lo ha catapultato in una lunga fuga durata 150 km. circa essendo stato raggiunto dal gruppo compatto a circa 20 km dall’arrivo.

Durante la fuga del giovane corridore elvetico, vantaggio massimo 9’35”al km. 78,  ci sono stati alcuni tentativi di evasione dal gruppo da parte di Agnoli (Liquigas-Doimo) intorno al km. 30 e Finetto sempre della Liquigas-Doimo, dopo il rientro in gruppo di Agnoli ma, entrambi, dopo alcuni chilometri di “elastico” tra il fuggitivo Hollenstein e il gruppo degli inseguitori, hanno alzato bandiera bianca.

L’asfalto reso assai viscido dalla pioggia ha causato anche una caduta esattamente al km. 78 con protagonista Eddy Ratti (De Rosa-Stac Plastic) ed altri che si sono prontamente rialzati e rientrati nella pancia del gruppo.

Poi è stata una lunga rincorsa al fuggitivo che è stato tenuto a distanza di sicurezza fino a circa 30 chilometri dall’arrivo quando i treni della Lampre, Liquigas, Colnago e Androni hanno deciso di porre fine al sogno di Hollenstein raggiunto materialmente dal gruppo quando era tirato dalla ISD-NERI.

Ultimi due giri dunque assi guardinghi e sotto ferreo controllo da parte delle squadre dei big dello sprint che non hanno permesso nessuna uscita dal gruppo ha risolto di forza con uno sprint iniziando le consuete manovre per l’organizzazione dei treni per le fasi finali della volata che Alessandro Petacchi ha risolto partendo da lontano vincendo con l’autorevolezza, la classe e la potenza che non sono una novità per nessuno ma una ricchezza ed un valore aggiunto per il ciclismo italiano, un esempio per i giovani.

Ordine d’arrivo :

  1. Alessandro Petacchi (Lampre-Farnese Vini) km. 190 in 4h53’00” media kmh. 38,908;
  2. Alberto Loddo (Androni Giocattoli-Diquigiovanni) st;
  3. Fabio Sabatini (Liquigas Doimo) st;
  4. Mattia Gavazzi (Colnago-Csf Inox) st;
  5. Oscar Gatto (Isd-Neri) st;
  6. Enrico Rossi (Ceramica Flaminia) st;
  7. Giorgio Brambilla (De Rosa-Stac Plastic) st;
  8. Claudio Cucinotta (De Rosa-Stac Plastic) st;
  9. Andrea Piechele (Carmiooro-Ngc) st;
  10. Alessandro Maserati (Ceramica Flaminia) st;
  11. Filippo Baggio (Ceramica Flaminia) st;
  12. Baptiste Plankaert (Belgio-Landbouwkrediet) st;
  13. Luca Paolini (Acqua & Sapone-Caffè Mokambo) st;
  14. Manuel Belletti (Colnago-Csf Inox) st;
  15. Peter Sagan (Slovacchia-Liquigas-Doimo) st;

82. Samuel Horstmann (Svizzera; Prince Custom Bikes, a 41”, è stato premiato col “2° Memorial Sauro Bettini”, quale corridore più giovane che ha partecipato alla gara.

Samuel Horstmann è nato a Zug in Svizzera il 27.12.1990. Soli 19 anni dunque e corre sotto la guida del Team Manager Daniel Hyrs.

Sono partiti 134 corridori, ritirati 29; Hanno portato a termine la gara 105 corridori

                                                     Vito Bernardi

FRANCO BALLERINI NON E’ PIU’ TRA NOI

Era un grande appassionato di rally il nostro CT Franco Ballerini che, spesso, aveva gareggiato in coppia con l’ex campione del mondo Paolo Bettini che per motivi famigliari non aveva pèotuto partecipare a questa gara.

Ballerini aveva la mansione di navigatore quando l’auto pilotata da Ciardi è uscita di strada.

Entrambi sono stati soccorsi dal servizio sanitario ma per Ballerini tutti i soccorsi sono stati vani.

La Redazione di www.pedaletricolore.it  loricorderà sempre con stima sia come ex corridore professionista che come attuale CT della nostra Nazionale.

Vito Bernardi

TROFEO ENRICO DALLA BONA & MEMORIAL LUIGI FERRARI : FA TAPPA A CASTRONNO IL TROFEO GHIDONI

 

CASTRONNO VARESE, 31 Gennaio 2010

31.01.2010 Trofeo Ghidoni a Castronno

 
Sindaco di Castronno Luciano Grandi
Assessore allo sport Silvia Tres
Amministratore comunale Stefano Ramon
Coordinatore regionale Elco Volpi
Presidente Provinciale Mauro Vanoni
Presidente di Novara Alberto Filippini
Presidente G.S. Castronno Renzo Cervini
Speaker Arnaldo Priori
Ospiti signora Rina Dalla Bona
Ospiti signora Dionisia Ferrari

 

Trofeo ENRICO DALLA BONA & memorial LUIGI FERARI

 

Castronno ospita per il 32° anno consecutivo il Trofeo Enrico Dalla Bona, l’indimenticato campione Italiano di Cellio, in provincia di Vercelli, dove si disputò il primo campionato tricolore diviso in categorie vinto dal Castronnese che allora difendeva i colori della Hellas di Novara, e che per lui i concittadini allestirono appositamente un sodalizio in provincia di Varese, la gara per la prima volta assegnava anche il trofeo Luigi Ferrari alla memoria, e durante le premiazioni sono stati offerti fiori alla signora Rina e alla signora Dionisia. Leggi il resto di questo articolo »

FESTA SOCIALE DEL “G.S.SAN MACARIO-VALERIO BIOLO”

 

                                                                       Hotel Ramada di Oleggio Malpensa 31.01.2010.

Festa Sociale del Gruppo Sportivo San Macario-Valerio Biolo.

 Puntata nel vecchio e nobile Piemonte per i sostenitori della Società Ciclistica  “G.S. San Macario Valerio Biolo” che scelgono il ristorante dell’Hotel Ramada nell’area della Malpensa per festeggiare i successi conseguiti dai propri atleti, presentare i

Il nostro Vessillo Nazionale

corridori che difenderanno i colori sociali nel 2010 con la nuova maglia svelata oggi alla presenza del

Presidente CRL FCI Luigi RTesnati alla festa del GS San Macario (Foto pedaletricolore.it)

 presidente regionale della FCI Luigi Resnati col suo vice Flavio Mocchetti, il presidente provinciale FCI di Varese Roberto Beninato accompagnato da tutto il Consiglio bosino, (Contini, Marcelli, Puricelli e lo stesso Gasparino Zocchi), del Consigliere del Comitato Provinciale FCI di Milano, Franco Nebuloni ed una partecipazione di ben 250 sostenitori della “San Macario” che inizia così la sua 35ema annata sportiva. Leggi il resto di questo articolo »

28.01.2010 ARONA : PRESENTATO IL TEAM “ANDRONI GIOCATTOLI-SERRAMENTI DIQUIGIOVANNI

Arona, 28 gennaio 2010.

Presentato ad Arona il Team “Androni Giocattoli-Serramenti Pvc Diquigiovanni”

Androni-Diquigiovanni o Diquigiovanni Androni, una staffetta nella ragione sociale, sicuramente una pedalata in “Tandem” un tandem sul quale pedalano Mario Androni e sua moglie signora Morenita, Lino Diquigiovanni e sua moglie signora Paola con Faggion pronto a dare il via alla corsa, ecco, cambiano gli addendi, i fattori ma, non certo i risultati!

Esordisce con queste parole Davide Cassani nell’introdurre la manifestazione per la presentazione del Team Androni-Diquigiovanni ad Arona.

FABRICE PIEMONTESI (FOTO DI WWW.PEDALETRICOLORE.IT)

Leggi il resto di questo articolo »

FESTA CONGIUNTA TRA SC BUSCATESE 1951 E ASD CERAMICHE LEMER

                                                                                              Buscate 24 Gennaio 2010.

SC Buscatese 1951 e Ceramiche Lemer in festa.

Tradizionale festa congiunta tra la gloriosa “Buscatese” del presidente Abramo Merlotti e la “Ceramiche Lemer” del presidente Mario Colombo che sfatando ogni tipo di pregiudizio a prescindere dalla diversa collocazione federativa, ormai da parecchi anni festeggiano congiuntamente le rispettive feste sociali nonostante la prima sia affiliata alla Federciclismo e la seconda all’Udace.

E col collaudatissimo spirito di collaborazione entrambi gli “schieramenti” si sono seduti fianco a fianco per rinsaldare i già ferrei rapporti amicali con la partecipazione del vicepresidente del CRL della FCI, Flavio Mocchetti e del presidente del CP di Milano dell’Udace, Fabrizio Scaramuzzi. Lo “schieramento” ciclistico era rappresentato anche dal Prof. Giovanni Tredici, Direttore del Servizio Sanitario al seguito del Giro d’Italia col suo braccio destro, il buscatese Dr. Massimo Branca, il signor Andrea Riva del servizio amministrativo al seguito delle gare della RCS-Gazzetta dello Sport, presenti anche Cagelli, presidente del Comitato Pista Altomilanese e, Aldo Colombo,

Leggi il resto di questo articolo »

Ciclocross : La Nazionale rifinisce la preparazione ai Mondiali di Tabor a Solbiate Olona

Il simbolo del nostro Pedale

                                                                                              Solbiate Olona, 27 Gennaio 2010.

Abbiamo seguito la giornata di ritiro della Nazionale del Ciclocross che, guidata dal CT Fausto Scotti si è riunita all’Hotel Sant’Anna di Solbiate Olona accolti dal Gestore signor Stefano Ghioldi e dall’organizzatore del “Ciclocross di Solbiate Olona”, Emilio Saporiti che ha messo a disposizione di Scotti una guida nella persona di Filippo Sommaruga che ha indicato i percorsi da seguire e le varie alternative nell’allenamento che gli juniores ed Eva Lechner hanno effettuato pedalando per due ore nei dintorni del Lago di Varese e sul percorso della prestigiosa gara denominata Ciclocross di Solbiate Olona mentre gli under e gli open/professionisti, hanno prolungato la pedalata di un’ora inanellando più giri del percorso fuoristrada incentrato nei prati di Solbiate Olona.

Leggi il resto di questo articolo »

TROFEO GHIDONI : PROVA DI CASTELSEPRIO CICLOCROSS UDACE

 

CASTELSEPRIO    Varese
 
Vice sindaco Fabrizio Ponti
Assessore allo sport Livio Ponti
Amministratore comunale Emanuele Manzato
Presidente comitato di Varese Mauro Vanoni
Giuria Di Varese

 

Prima edizione del ciclo cross di Castelseprio, e primo successo centrato in pieno, con centotrentatre partecipanti a contendersi le ambite vittorie di categoria.

Presenti in prima persona gli amministratori comunale in veste di addetti al servizio d’ordine, paletta in mano a dirigere l’orchestra organizzativa con la collaborazione preziosa del presidente provinciale Mauro Vanoni che ha iniziato il tour de force che lo porterà domenica prossima alla 32° edizione del memorial Della Bona e la settimana successiva all’organizzazione del campionato Italiano a Staffetta con la collaborazione dei ragazzi del Team Daverio.

La giornata è tipicamente invernale, il freddo è pungente e questo fa sì che il terreno rimanga ghiacciato, quindi niente fango, ma molta attenzione nella guida dl mezzo, e i funamboli delle due ruote vanno a nozze.

Leggi il resto di questo articolo »

PRESENTAZIONE DEL TEAM “CERAMICA FLAMINIA”

Corridori Altomilanesi e Varesini della Ceramica Flaminia

E’ NATO IL “1° GIRO D’ITALIA HANDBIKE” : SARA’ PRESENTATO MARTEDI’ 9 FEBBRAIO 2010 A SOMMA LOMBARDO

Somma Lombardo, 21 Gennaio 2010.

1° Edizione del “Giro d’Italia HandBike”

Il ciclismo paralimpico è entrato a fare parte a pieno titolo nella grande famiglia della Federazione Ciclistica Italiana e comincia a ritagliarsi il suo giusto spazio nel panorama organizzativo ed agonistico nazionale.
E in Lombardia lo stanno facendo in grande stile con l’organizzazione del “1° Giro D’Italia HandBike”, un challenge ripartito in sei tappe tra la Lombardia ed il Piemonte col coinvolgimento delle Province di Como, Milano, Cuneo e Varese e la creazione di un apposito Comitato di gestione che ha come referente la signora Maura Macchi, una delle promotrici dell’iniziativa con esperienze organizzative in questa specialità avendo diretto gare handbike lo scorso anno a Somma Lombardo (GP Mariangela Pezzotta) e anche a Bregnano, (Como), nelle gare organizzate dal Team Mtb Bee And Bike di Carlo Ricci.
La prima edizione del “GiroHandBike” prenderà il via il
2 giugno 2010 con la tappa di Bregnano (Como), organizzata dal Team Mtb Bee And Bike e proseguirà col seguente calendario :
Contatori
Ricerca Mondo Ciclismo
Ricerca personalizzata
Categorie
Archivi
RSS
rss